Giffoni 2015: Braccialetti Rossi, le dichiarazioni dal panel con i fan

I Braccialetti Rossi incontrano i fan  al Giffoni Film Festival
Ecrit par

Il Giffoni Film Festival nella sua giornata conclusiva del 26 luglio ha ospitato il panel con gli attori di Braccialetti Rossi che hanno incontrato i fan.

Il popolo di Braccialetti Rossi conquista anche il Giffoni Film Festival (guarda le foto di Orlando Bloom). La chiusura (per il momento) del tour estivo ha visto l’arrivo di migliaia di fan, sul modello di quanto già visto a Casal di Principe e a Roma. Il cast ha incontrato gli appassionati della fiction, che ha risposto alle domande tra sorrisi e battute. Presenti in sala tutti gli attori, tranne Brando Pacitto che è stato impegnato nelle scorse settimane in America nelle riprese de “L’estate addosso” (guarda le foto Instagram) di Gabriele Muccino. Le fan hanno potuto riabbracciare Carmine Buschini, che aveva saltato tutti gli altri appuntamenti perché in vacanza post maturità. Sul palco non c’era neanche il regista Giacomo Campiotti, probabilmente impegnato nella preparazione del set della terza stagione di Braccialetti Rossi, le cui riprese avranno inizio nei prossimi giorni. Rivivi il panel con le dichiarazioni dei protagonisti su melty!

Giffoni 2015: Braccialetti Rossi, le dichiarazioni dal panel con i fan

I ragazzi hanno risposto sul cosa sia per loro il Carpe Diem, frase simbolo di quest’edizione del Giffoni Film Festival. Carmine Buschini, rientrato dalle vacanze studio in Inghilterra, ha detto: “Non avevo la possibilità di fare recitazione, se le cose non fossero cambiate mi sarei arruolato come militare. In Inghilterra è stato un viaggio vacanza, ma anche studio e avere la possibilità di recitare in lingua. Spero di averne presto l’opportunità. Il mio Carpe Diem è legato al mio lavoro, non bisogna aver paura di tentare. Prima di poter sapere o conoscere se qualcosa è giusto bisogna provare”. Aurora Ruffino, l’interprete di Cris, invece ha rimarcato come non bisogni avere paura di compiere scelte errate: “Carpe Diem significa prendere l’occasione e mettere la vita nelle proprie mani. Non bisogna aver paura di sbagliare”. Pio Luigi Piscitelli ci ha regalato una frase ad effetto e molto poetica come sa fare soltanto lui: “Bisogna prendere un respiro prima del soffio del vento, dobbiamo cogliere le cose così velocemente da non farle sfuggire. Anche il provino per i Braccialetti Rossi è stato un carpe diem, per fare il provino sono dovuto andare a Roma lasciando perdere il mio corso di recitazione”.

Giffoni 2015: Braccialetti Rossi, le dichiarazioni dal panel con i fan

Angela Curri cerca di vivere ogni momento della sua vita vedendone la felicità: “Cerchiamo di vivere il momento con la gioia negli occhi, senza la paura del futuro e di quello che hai fatto. Il destino entra in gioco, poi quando si chiude una porta si apre un portone”. Denise Tantucci invita ad osare sempre: “Il mio Carpe Diem è risollevarsi dalla quotidianità, non ci fa rendere conto che la vita passa e cresciamo. Dobbiamo fare determinate esperienze perché ci va, è svegliarsi e osare in ogni ambito”. Cloe Romagnoli, la più piccola del gruppo ci ha regalato dei momenti davvero dolci: “Il Carpe Diem è vivere bene ogni singolo giorno, così è come se vivi un’intera vita”. Lorenzo Guidi ha invitato a vedere l’insegnamento di lotta per la vita di Braccialetti Rossi in una visione più ampia: “Carpe Diem è cogliere l’attimo, non bisogna pensare alle scelte giuste o sbagliate. Dobbiamo vivere la nostra vita affrontando ogni sofferenza come in Braccialetti Rossi”. Mirko Trovato è stato il più telegrafico, ma anche lui molto essenziale: “Non programmare niente, vivere al momento e cogliere l’attimo”.

Giffoni 2015: Braccialetti Rossi, le dichiarazioni dal panel con i fan

Giacomo Campiotti ha realizzato un video messaggio in cui ha salutato il pubblico del Giffoni Film Festival: “Ciao ragazzi, vorrei essere li con voi. Vi prometto grandi cose per Braccialetti Rossi 3: sorrisi, grandi emozioni e qualche lacrimuccia. Davanti a voi ci sono i ragazzi che interpretano i braccialetti, ma loro sono come voi. Al posto loro ci potrebbe essere chiunque di voi perché avete le loro stesse qualità. Come molti miei amici mi hanno detto loro hanno amato i personaggi, ma quello che colpisce sono le emozioni che rappresentano. Chi di voi è andato a casa dopo Braccialetti Rossi e ha parlato con i genitori? Chi è andato a trovare le persone malate? Siete voi che dovete continuare la nostra strada”.

Giffoni 2015: Braccialetti Rossi, le dichiarazioni dal panel con i fan

Il momento più tenero è quando Aurora Ruffino ha riconosciuto una ragazza incontrata in un centro commerciale senza capelli e ora guarita dal cancro: “Mi ricordo di quando ci siamo viste e ci siamo fatte una foto, è bellissimo vederti così splendente. Girare le scene che succedono quotidianamente negli ospedali è stata un’emozione fortissima, non è stato affatto semplice. Essere qui è un onore, voi siete state la nostra ispirazione. Grazie di aver combattuto ed essere andata avanti”. Gli applausi scroscianti della sala sono la dimostrazione d’affetto più bella per una serie che ha insegnato a lottare contro la sofferenza più di qualunque altra.

Giffoni 2015: Braccialetti Rossi, le dichiarazioni dal panel con i fan

I ragazzi hanno poi parlato della loro scena più emozionante, partendo da Pio Luigi Piscitelli: “La scena più emozionante è stata la morte di Davide, ma anche quando ero in piscina con Rocco. Nella scena con Mirko ho cercato un’emozione vera da trasmettere, ho provato a lasciarmi andare anche sulle parole di Giacomo”. Denise Tantucci invece ha voluto condividere le emozioni di una scena di Nina e Leo della seconda stagione: “La scena del taglio dei capelli è stata davvero emozionante sia per me che per Carmine, ogni volta piangi perché il soggetto di cui parli è così potente da non poterne fare a meno”. Angela Curri ha spiegato cos’ha rappresentato il risveglio per Bea: “Il momento più emozionante è stato il risveglio, il mio cuore è impazzito. Gli occhi di Rocco sono pazzeschi, bellissimi e ti regalano emozioni che mi porterò per sempre”. Daniel Tenorio anche ha ricordato con emozione la stessa sequenza: “La scena del risveglio di Bea è stata così forte che non c’era più Chicco, ma Daniel”. Un simpatico siparietto c'è stato tra Pio Luigi Piscitelli e Mirko Trovato, che hanno ricordato la loro scena più divertente: "Il parto di Laura Chiatti, con Pio non riuscivamo più a smettere di ridere". I Braccialetti Rossi saranno tutto il giorno al Giffoni Film Festival, vedremo quanti applausi e dimostrazioni d'affetto riceveranno dai loro Watankers!

Continua a seguire le notizie dei Braccialetti Rossi su melty e clicca mi piace alle pagine FacebookBraccialetti Over club e Carmine Buschini Fan Club Watanka, Carmine Buschini FC Sicilia e Brando Pacitto: il nostro sorriso per restare sempre aggiornato!

Crediti: Giffoni, Web, Gexlive, Carmine Buschini Fan Club Sicilia