Gianna Nannini: "Sono pansessuale, mi sono sposata solo per Penelope"

La cantante Gianna Nannini
Ecrit par

C’è chi non ama dare etichette alla propria sessualità, e c’è chi come Gianna Nannini vuole mettere i puntini sulle “i” quando si tratta di dare definizioni.

Gianna Nannini è una delle maggiori cantanti italiani, presente ormai da anni sulla scena rock: 61 anni e un nuovo album prossimo all’uscita, “Amore Gigante”, è sempre stata una delle donne più ribelli e anticonformiste del mondo della musica italiana. Una figlia, Penelope, e Carla, una compagna di lunga data con la quale si è sposata da pochissimo a Londra: un’unione civile, fatta per tutelare la bambina in caso dovesse succedere qualcosa alla cantante. “Sono anarchica, non credo al matrimonio. Ma conosco Carla da quarant'anni, e ho in lei totale fiducia. Se non ci fosse Penelope, mia figlia, non avrei mai fatto questo passo. Ma se mi succede qualcosa, Penelope per la legge italiana non avrebbe nessuno. In Inghilterra Carla la può adottare”, ha detto Gianna Nannini in un’intervista al Corriere della Sera.

In occasione dell’uscita del suo singolo “Fenomenale”, Gianna Nannini ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera, in cui ha parlato anche della sua sessualità. La cantante, da vera anarchica e ribelle, non ama essere assimilabile in una categoria, e ha ben voluto precisarlo ancora una volta: “Ho amato uomini e donne, sono pansessuale. Per me l'amore è consonanza di spirito, che è molto più importante del sesso. Di solito l’amore è possessivo; io credo nell’Amore gigante, come il titolo di un altro disco, che non lo è”. Pansessuale è una persona che non si interessa a un’altra in base al sesso o al genere, ma che lo considera solo in virtù di un’affinità in quanto essere umano: insomma, niente di nuovo per chi fosse rimasto perplesso da questa parola. La pansessualità è una cosa riconosciuta da tempo.

Crediti: Dominique Charriau, Getty Images