Germania-Argentina: Orario, formazioni e pronostico finale Mondiali 2014

Lionel Messi con la Bosnia
Ecrit par

La finale Germania-Argentina si gioca alle ore 21.00 del 13 luglio 2014 allo stadio Maracanà di Rio de Janeiro. Di Maria è l'unico in dubbio ma dovrebbe farcela. Scopri le probabili formazioni e il pronostico di Germania-Argentina.

L'atto finale dei Mondiali 2014 è arrivato: Germania-Argentina è la 20esima finale di una Coppa del Mondo, in programma alle ore 21.00 al Maracanà di Rio de Janeiro. La finale più giocata di sempre nella storia della competizione, dopo i due precedenti di Messico '86 e Italia '90. Se la Germania dovesse vincere sarebbe il suo quarto titolo mondiale e raggiungerebbe l'Italia nel palmarès. In caso di vittoria dell'Albiceleste sarebbe la terza vittoria e raggiungerebbe proprio la nazionale allenata da Joachim Loew. La squadra tedesca è alla sua ottava finale della storia, già un record, che potrebbe però diventare negativo in caso di sconfitta: sarebbero 5 in tal caso le finali perse. Come la Maanschaft nessuno. E sarà difficile per i tedeschi scrollarsi di dosso la fama di eterni secondi in caso di disfatta, almeno per i prossimi otto anni e due mondiali. Ma in caso di vittoria la nazionale tedesca sarà ricordata per un po' di anni come l'unica a vincere fuori dai confini del Vecchio Continente. La squadra argentina è invece alla sua quinta finale: in caso di sconfitta produrrebbe lo stesso numero (1,6) di vittorie in proporzione alle finali giocate, anche se con un numero inferiore.

Altri articoli su Mondiali 2014Germania-Argentina: Quote scommesse finale Mondiali 2014Olanda-Brasile 3-0: Video gol Mondiali 2014

Ma andiamo alle formazioni delle due squadre. In casa tedesca alla vigilia c'è stato l'allarme di Jerome Boateng. Il difensore del Bayern nei giorni successivi a Germania-Brasile 7-1 ha sofferto di un dolore all'adduttore. L'importanza della gara e le cure mediche porteranno il giocatore ad essere disponibile. Il tecnico Loew ha per il resto tutti a disposizione. La formazione che scende in campo dovrebbe essere questa: Neuer in porta; Lahm, Boateng, Hummels e Howedes in difesa; Schweinsteiger e Khedira in mediana con Kroos, Ozil e Muller a supporto dell'unica punta Klose. "Dovremo essere aggressivi, perché gli argentini vincono molti contrasti - ha spiegato il tecnico tedesco nella conferenza stampa della vigilia -, questo significa che sono attenti e concentrati, e noi dobbiamo essere tutti molto concentrati. Siamo consapevoli del nostro valore, lo abbiamo acquisito nel nostro torneo, mi sorprenderei se la nostra qualità non si vedesse in campo".

L'Argentina a differenza della Germania qualche problema di formazione ce l'ha. Tutto ruota all'impiego di Angel Di Maria. "El fideo" nei quarti di finale Argentina-Belgio 1-0 è uscito anzitempo a causa di una lesione muscolare di primo grado alla coscia sinistra. Sembrava impossibile la sua partecipazione ma giorno dopo giorno e soprattutto grazie a una terapia a base di cellule staminali, il suo recupero è diventato sempre più probabile. Nell'allenamento di rifinitura di sabato Di Maria scattava come se nulla fosse. L'ultima parola ora spetta al tecnico Alejandro Sabella. Possibile che se l'esterno di Rosario entri già dal primo minuto, per non dover sprecare due cambi a partita in corso. L'undici Albiceleste è cosi composto: Romero in porta, Zabaleta, Demichelis, Garay e Rojo in difesa; Mascherano, Biglia e Di Maria a centrocampo; Lavezzi, Higuain e Messi in attacco. Il pronostico di chi scrive è un 2-1 a favore della Germania.

Crediti: Ansa, web , Shaun Botterill - FIFA, getty images