"Gazebo", Berlusconi a "Servizio Pubblico" e Anna Oxa: top tv 2013

Silvio Berlusconi a Servizio Pubblico
Ecrit par

Da Berlusconi a “Servizio Pubblico” all’approdo di Gazebo su Raitre, passando per il Sanremo di Fazio, ripercorriamo i momenti televisivi più importanti di questo 2013. Scopri di più su melty.it.

Una delle pietre miliari della passata stagione televisiva è stata regalata al pubblico italiano proprio a inizio anno: era il 10 gennaio 2013 quando Silvio Berlusconi, in piena campagna elettorale, consolidò, nell’arco di una prima serata, il suo successo politico. Di lì a poco, infatti, i risultati elettorati avrebbero documentato un’ingovernabilità che avrebbe portato alle attuali larghe intese. Il gesto di Silvio – pulire la sedia sulla quale si era seduto Marco Travaglio – è, appunto, entrato nell’immaginario collettivo, mentre la lettera indirizzata al giornalista de Il Fatto Quotidiano e la litigata con Santoro sono serviti a incoronarlo re della serata. Rimanendo in ambito politico – ma dimenticandoci degli innumerevoli talk show che inondano la nostra televisione – il 3 marzo 2013 è stato invece il battesimo della novità più interessante del panorama televisivo italiano, “Gazebo”. La squadra composta da Diego Bianchi, Marco Damiliano, Marco “Makkox” D’ambrosio, il follower Max Paiella e il tassista romano Matteo Matteucci – personaggio dell’anno - in arte Missouri4, ha mostrato un nuovo modo di raccontare l’attualità. Scegliere un momento, o pochi momenti, da ricordare, sarebbe un po’ come snaturare il programma, ma è bene sottolineare che quel modo “cazzaro” di documentare, tra un pranzo con gli amici e un giro in pizza, attualmente non ha eguali, almeno per sinteticità ed esaustività.

"Gazebo", Berlusconi a "Servizio Pubblico" e Anna Oxa: top tv 2013

Possiamo, però, citare qualche momento divertente: il revival 80 all’interno del taxi di Missouri4, la “recinzione” letta da Valerio Mastandrea, l’immancabile classifica Twitter e, ultimo in ordine di tempo, il servizio sui falchetti berlusconiani. Rimanendo in bilico tra politica e intrattenimento, passiamo la palla a Fabio Fazio, che ogni anno riesce sempre a regalarci qualcosa di indimenticabile. Un momento televisivo che merita di essere menzionato è senza dubbio la litigata con Renato Brunetta a “Che tempo che fa”, quella di “non si interrompe un’emozione”, insomma; la discussione che visto protagonisti il conduttore e il parlamentare è stata poi presa di mira sia da Luciana Litizzetto che da Maurizio Crozza, imitatore ufficiale. A Fazio va il merito di aver regalato un altro momento indimenticabile, su un palco decisamente ostico, durante la conduzione dello scorso “Festival di Sanremo”: Totò Cutugno che intona “L’italiano” accompagnato dall’Armata Rossa. Cose che non avremmo mai immaginato di vedere su Rai Uno, in prima serata, durante il programma più nazionalpopolare che possa esistere in Italia.

"Gazebo", Berlusconi a "Servizio Pubblico" e Anna Oxa: top tv 2013

Per un Matteo Renzi, neo segretario del Pd, che si presenta ad “Amici” di Maria De Filippi conciato come Fonzie, c’è sempre un Vittorio Sgarbi che litiga furiosamente con qualcuno. Questa è volta è toccato alla coppia formata da Giuseppe Cruciani e Davide Parenzo, approdati per pochi secondi su Rete4 con “Radio Belva” – il nome, poi, è tutto un programma. L’apocalittica lite è costata ai due conduttori la chiusura dello show, che, però, in una sola puntata, è riuscito a entrare negli annuali televisivi italiani. In realtà, è proprio la puntata in sé che merita di essere ricordata in questo 2013. Si passa poi alla telenovela che ha visto protagonista, per tutto il 2013, Anna Oxa: in un primo momento si trattava dell’esclusione dal “Festival di Sanremo 2013”, in un secondo, invece, dell’insofferenza ostentata nel confronti dei giudici di “Ballando con le stelle”. Successivamente c’è stato tempo anche per un infortuno che l’ha costretta a uscire dalla competizione, anche se la regina dello show è sempre stata lei, pure quando non ballava – ballava? – e discuteva con la giuria. Dulcis in fundo, invece, il parrucchino di Sandro Mayer. Il premio come miglior momento epico della stagione televisiva 2013 va senza dubbio all’attimo in cui è apparso in tv con quel coso sulla testa. Che dire? Aspettiamo trepidanti il 2014.

"Gazebo", Berlusconi a "Servizio Pubblico" e Anna Oxa: top tv 2013 - photo
"Gazebo", Berlusconi a "Servizio Pubblico" e Anna Oxa: top tv 2013 - photo
"Gazebo", Berlusconi a "Servizio Pubblico" e Anna Oxa: top tv 2013 - photo
Crediti: web , (Mediaset)