Game of Thrones 6x09: Le pagelle di Jon Snow e Ramsay, chi vincerebbe ai punti?

Le pagelle di Jon Snow e Ramsay Bolton, ecco chi vincerebbe ai punti
Ecrit par

In occasione della 6x09 di Game of Thrones andrà in scena la “Battle of The Bastards”, ecco le nostre pagelle di Jon Snow e Ramsay Bolton: chi vincerà?

(a cura di Thomas Cardinali) - La nona puntata della stagione di Game of Thrones (leggi l'intervista a Kit Harington) è finalmente arrivata. I fan della saga già hanno imparato nel corso degli anni che quando si arriva a questo episodio nelle stagioni pari c’è sempre una battaglia epica e, per costi e numero di comparse (scopri tutto ciò che c’è da sapere), la “Battle of The Bastards” sarà la più grande di sempre. A sfidarsi sul campo di battaglia alle porte di Grande Inverno saranno due uomini nati come Snow, ma ormai diventati entrambi simbolo delle proprie casate: Ramsay Bolton, che ha acquisito il nome e l’eredità di quello stesso padre ucciso insieme al fratellino neonato e la moglie in modo brutale, e Jon Snow, che ormai veste da Stark dopo la resurrezione e vuole riprendersi casa sua per vendicare il fratello Robb e il padre Ned. Un incrocio di spade tra i due non è affatto scontato, dato che è difficile in alcuni casi che arrivino di fronte all’altro i due “comandanti” in guerra, ma sarebbe davvero bello vedere se uno dei due sarebbe in grado di uccidere l’altro come fece Robert Baratheon nella storica battaglia del Tridente contro Rhaegar Targaryen. Leggi le nostre pagelle dei due contendenti e vedi chi vincerebbe ai punti la sfida della 6x09 di Game of Thrones!

CORAGGIO JON SNOW 7,5/RAMSAY BOLTON 5,5

Il primo valore che andiamo ad analizzare è quello del coraggio. Jon Snow (leggi l'ultimo leak sulle sue origini) è sicuramente un personaggio coraggioso in Game of Thrones, basta rivedere tutta la sua storia. Il modo in cui abbandona Grande Inverno per diventare Guardiano della Notte, l’abilità con cui si infiltra all’interno dell’accampamento dei Bruti senza paura, il modo in cui affronta i Bruti arrivando ad un accordo con loro… tutti questi sono passaggi delle stagioni precedenti, ma è in questa sesta stagione che il coraggio di Jon Snow è esploso. Il desiderio di vendicare la famiglia e riprendersi Grande Inverno lo ha spinto, anche con uno svantaggio di 6 uomini ad 1 di presentarsi alle porte di quella che era casa sua per sfidare Ramsay Bolton. Sicuramente il rampollo di Roose non fa del coraggio la sua dote migliore, dato che con il padre hanno preso il potere grazie ad una strage durante le nozze e, soprattutto, perché ha barbaramente ucciso a tradimento prima il suo stesso padre e poi il fratellino neonato dandolo in pasto ai cani. Certo, ci vuole molto coraggio nell'uccidere il proprio padre, ma il vero coraggio in battaglia non lo abbiamo visto nè contro Stannis e, forse, non lo vedremo neanche contro Jon Snow. In passato ha giocato con Theon e poi se ne è approfittato di Sansa stuprandola. Un uomo che siamo sicuri potrebbe persino scappare da un confronto con Jon Snow (leggi la presunta trama leakata della puntata) e che deve ancora dimostrare di tutto.

LEALTA’ JON SNOW 8,5/RAMSAY BOLTON 3

Jon Snow è uno dei personaggi più leali dei Sette Regni. In molti non saranno d’accordo con questa affermazione, ma basta ricordare come Jon abbia trattato da vero amico Sam sin dal primo momento alla Barriera. Un’altra grande prova di fedeltà è stata quando, una volta saputo della morte di Ned Stark voleva cavalcare al fianco di Robb ma si è convinto a rimanere per il giuramento che aveva fatto ai Guardiani della Notte. Quello stesso giuramento per cui ha rinunciato prima ad Ygritte (l’unica donna che avesse mai amato, come dimostra il rifiuto a Melisandre) e poi alla possibilità datagli da Stannis Baratheon di non essere più un bastardo diventando uno Stark e quindi erede di Grande Inverno. Jon sceglie di ascoltare il suo cuore soltanto dopo che la morte ha interrotto quel giuramento e la sua scelta è eccezionale. Ramsay dal canto suo è un doppiogiochista, qualcuno con cui fare affari è semplicemente impossibile. Il modo in cui hanno tradito gli Stark, a cui avevano giurato fedeltà è tra i più beceri della storia delle serie tv in una saga comunque sotto certi versi militare. Il modo in cui tradisce ripetutamente Sansa Stark è altrettanto tipico del personaggio, qualcuno di cui non importa niente di nessuno ma soltanto della sua follia.

CARISMA JON SNOW 5/ RAMSAY BOLTON 8

Ecco qui il primo punto a favore di Ramsay Bolton. Questo personaggio ha sempre dimostrato un carisma eccezionale e una capacità di portare le situazione dalla sua parte in un modo che soltanto pochi (Varys, Ditocorto, Tyrion Lannister) hanno dimostrato di avere più di lui. Prima è riuscito con una bontà d’animo per esempio all’inizio a convincere Theon, per poi rivelare la sua vera natura squartandolo. Stessa cosa con il padre Roose, prima sedotto e poi pugnalato per ottenere un successo ancora più grande. Il modo in cui convince gli Umber a consegnargli Rickon Stark e li porta dalla sua parte, come aveva già fatto con i Karstark è un segnale inequivocabile che ci troviamo davanti a un grande personaggio. Lo stesso non si può dire di Jon Snow, spesso davvero piatto e monoespressivo. All’inizio perde ogni confronto dialettico con qualsiasi personaggio, in particolare con Tyrion Lannister. Eletto Lord Comandante dei Guardiani della Notte solo grazie a Sam riesce nell’impresa di perdere la fiducia dei suoi uomini finendo pugnalato a tradimento come Giulio Cesare. Soltanto in questa stagione ha recuperato punti con le decisioni sofferte e decise che ha preso, bisognerà vedere come gestirà la Battle of The Bastards.

INTELLIGENZA JON SNOW 4,5/ RAMSAY BOLTON 9

Ramsay Bolton è sicuramente un personaggio molto intelligente, che ha sempre organizzato degli ottimi piani. Sin da quando ha giocato psicologicamente per distruggere Theon Greyjoy e conquistato i primi territori a Nord per il padre ha sempre dimostrato di essere un mix tra due personaggi importanti nella storia di Game of Thrones (leggi l'intervista a Jaime Lannister): sicuramente Ditocorto per la mancanza di scrupoli, ma anche un po’ Stannis Baratheon dato che i suoi interessi sono sempre venuti prima di tutto. Entrambi hanno ucciso sangue del loro sangue ed entrambi potrebbero perdere la vita in una grande e decisiva battaglia. Jon Snow dal canto suo è sempre stato croce e delizia per i piani: l’idea di infiltrarsi tra i bruti non è la sua, ma la porta avanti piuttosto bene. Il modo in cui gestisce l’emergenza e la battaglia al Castello Nero nella quarta stagione è encomiabile, ma il modo in cui si fa tradire da Olly e come fa allontanare Sam è assolutamente da rivedere. Perde anche il duello dialettico sia con Lyanna Mormont che con la famiglia Glover. Ad Hardhome è stato respinto dall’incredibile avanzata degli Estranei, ora la speranza è che si dimostri un comandante tatticamente migliore dinanzi a Ramsay Bolton.

COMBATTIMENTO JON SNOW 7,5/RAMSAY BOLTON 5

Un personaggio che ha spesso e volentieri cercato lo scontro mostrando buone qualità, mentre un altro che non ha mai sfoderato direttamente la spada. Jon Snow ha duellato ed ucciso un estraneo grazie a Lungo Artiglio, ha combattuto la battaglia del Castello Nero e, fino a prova contraria, ha il sangue di un combattente di altissimo livello come Ned Stark. La sua formazione a Grande Inverno gli ha permesso di essere abile con la spada, come dimostra anche con l’addestramento delle reclute più giovani dei Guardiani della Notte. Non sarà mai stato un leader carismatico, ma ha sempre scelto di combattere in prima linea da vero Stark. Se si dovesse arrivare ad un duello Ramsay, a meno che non abbia un talento naturale nascosto, non ha una sola possibilità di battere Jon Snow.

BELLEZZA KIT HARINGTON 8,5/ IWAN RHEON 7

Kit Harington con Game of Thrones è diventato un sex symbol a livello planetario. Richiestissimo da tutte le più grandi compagnie pubblicitarie, autore di diversi film con buoni incassi dove ha potuto sfoggiare il fisico statuario (basti pensare a Pompei dove appariva “pompatissimo”). Il suo Jon Snow è cresciuto molto nel corso delle stagioni e per le sue fan il fascino è andato di pari passo. Un Kit Harington che ha finalmente trovato anche l’amore fuori dal set con Rose Leslie (guardali insieme). Iwan Rheon è una bellezza più particolare, quasi magnetica. Non conquista con il fisico ma con una straordinaria espressività che lo rendono sorprendentemente tra i più richiesti nel cast di Game of Thrones.

RECITAZIONE KIT HARINGTON 6,5/ RAMSAY BOLTON 9,5

In questa categoria non può esserci partita, nonostante Kit Harington sia cresciuto moltissimo sia in Game of Thrones che negli ultimi progetti cinematografici come Spooks, tanto da meritarsi la chiamata di Xavier Dolan nel suo prossimo film in lingua inglese. Il suo Jon Snow è eccezionalmente mono espressivo, come d’altronde richiede la parte, ma spesso non riesce a trasmettere emozioni agli spettatori. A teatro nel Doctor Faustus ha ricevuto molte recensioni positive, ma non è sufficiente per superare lo straordinario lavoro fatto fa Iwan Rheon nei panni di Ramsay Bolton. Un personaggio perfetto, un villain meraviglioso per il Nord e la vera gemma della quinta prima e ora della sesta stagione. Ramsay è un personaggio completamente folle e sadico e per renderlo in modo così splendido sullo schermo Iwan Rheon ha dovuto dare il meglio di se. Impensabile che un attore in grado di creare in un’orchestra così perfetta come quella di Game of Thrones un personaggio simile non abbia ancora ricevuto una candidature agli Emmy Awards. La sua probabile morte alla fine della Battle of The Bastards (guarda le foto promozionali) rappresenterà un momento di giubilo per tutti i fan di Casa Stark, ma sicuramente un momento triste per lo show HBO che potrebbe perdere uno dei suoi attori migliori.

TOTALE: 48 Jon Snow, 47 Ramsay Bolton
Crediti: HBO, Web