Game of Thrones 6: Cosa è successo nello scontro di Torre della Gioia

Torre della Gioia sarà un flashback importantissimo nella sesta stagione
Ecrit par

Si sta facendo un gran parlare dello scontro di Torre della Gioia che sarà al centro di un flashback in Game of Thrones 6. Ma cosa è successo in questa importantissima battaglia?

La Torre della Gioia è da qualche tempo al centro delle riprese della nuova stagione di Game of Thrones. In Spagna è stato infatti allestito l'importantissimo set di quello che a tutti gli effetti sarà un flashback legato al passato di Ned Stark e che passerà direttamente attraverso i nuovi poteri di suo figlio Bran. L'evento ha un'importanza davvero fondamentale nelle dinamiche dei Sette Regni e i lettori di Martin sanno molto bene di cosa parliamo. Diversa la situazione per i fan della serie, che non hanno praticamente mai sentito parlare ne visto questa importantissima vicenda. Se non volete sapere di cosa si tratta vi invitiamo a non andare avanti nella lettura. Se invece volete sapere qualcosa in più su questo importantissimo scontro e su una parte importante del passato di Westeros e di Ned Stark non perdetevi le prossime righe. Quel che ci preme sottolineare è la possibilità che la serie possa fare qualche cambiamento rispetto a quanto descritto da tempo nei libri. Staremo a vedere, nel frattempo sappiate che le vicende di Torre della Gioia si inseriscono sostanzialmente alla fine della famosa Ribellione di Robert Baratheon. Per chi non sapesse di cosa parliamo, si tratta della più volte citata Guerra dell'Usurpatore, quella in cui Ned Stark, Jon Arryn e Robert Baratheon si sono scagliati contro i Targaryen, distruggendone la dinastia dopo quasi un anno di lotte e dando il via al regno di Robert Baratheon. Si tratta, sostanzialmente, di un vero e proprio prequel alle vicende delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

L'antefatto a questa lunga guerra è quello che un po' tutti conoscono, il Torneo di Harrenhal, citato da Ditocorto a Sansa nella quinta stagione di Game of Thrones. Si tratta sostanzialmente del momento in cui un po' tutti hanno scoperto l'amore tra Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark, promessa sposa di Robert Baratheon. Il successivo rapimento della sorella di Ned avrebbe nel tempo portato ad accesi contrasti di Baratheon, Stark e Arryan contro i Targaryen, peggiorati dalla follia di Aerys, capace in un climax di efferate cattiverie di uccidere, tra gli altri, anche il padre e il fratello di Ned, dando così il via a quella che sarebbe diventata una vera e propria guerra contro i Targaryen. Il momento deciso, dopo vari scontri, è arrivato nella famosa Battaglia del Tridente, quella in cui Robert ha ucciso dopo un duro scontro il principe Rhaegar e iniziato ad avanzare le sue pretese al Trono di Spade; il resto sono fatti più volte citati anche nella serie tv, come il famoso sacco di Approdo del Re, la fine del Re Folle per mano di Jaime e la dimostrazione definitiva di fedeltà dei Lannister con l'uccisione di tutta la famiglia di Rhaegar. Quest'atto brutale, caldeggiato da Robert, ma aspramente criticato da Ned, porterà lo stesso Stark a tornare a sud per proseguire la guerra da solo. In questo contesto si è svolto lo scontro nella Torre della Gioia.

Arthur Dayne, Oswell Whent e Gerold Hightower non hanno partecipato a nessuna delle precedenti battaglie per difendere i Targaryen, ma sono rimasti a sorvegliare una piccola torre per lungo tempo, soprannominata da Rhaegar Torre della Gioia. Ned raggiunse la Torre con una scorta di sei uomini: Howland Reed, William Dustin, Ethan Glover, Martyn Cassel, Theon Wull e Mark Ryswell. I sette si trovarono a combattere con le guardie reali e gli unici due a sopravvivere furono proprio lo stesso Stark e Howland. Dopo l'acceso scontro Lyanna Stark sarà ritrovata all'interno della Torre e in pessime condizioni. Prima di morire la donna si farà promettere da suo fratello qualcosa di molto importante, prima di distruggere completamente la torre e dare degna sepoltura ai morti. Il resto è storia che conosciamo tutti, strettamente legata a Jon Snow e alla teoria sui suoi genitori: dopo la battaglia Ned tornerà infatti a Grande Inverno portando con se un bambino di origini sconosciute che verrà cresciuto insieme ai suoi figli. Il mistero sulle origini del ragazzo è forse il più importante della saga, per molti legato al segreto che Lyanna ha chiesto a Ned di mantenere. Sono in tanti ad essere convinti che si tratti della famosa teoria L+R=J. Non sappiamo se Game of Thrones 6 arriverà a svelarci anche questo, quel che è certo è che la battaglia ci verrà mostrata e che l'unico ad essere ancora vivo e a conoscere il reale svolgimento di quegli eventi è Howland Reed, personaggio che verrà introdotto nelle nuove puntate. I nuovi episodi faranno luce davvero su tante cose.

Clicca mi piace alle pagine Facebook Game of Thrones - Il Trono di Spade Italia, l'immane disgusto di Varys nei confronti dell'umanità, Kit Harington e Richard Madden Fan Page, Kit Harington Italia, Jon Snow the Bastard Italia, Valar Morghulis Il Trono di Spade Italia, Game of Thrones Italia!

Crediti: YouTube, Archivio web, Web