Game of Thrones 5: Il fallimento totale della storyline di Dorne

Cosa è successo al povero Jaime Lannister?
Ecrit par

Dorne è stata la vera croce di questa quinta stagione di Game of Thrones. Una storyline del tutto fallimentare, iniziata meglio e conclusa nel peggiore dei modi nella puntata 5x09. Che senso ha avuto tutto questo?

La puntata 5x09 di Game of Thrones ha dato un'apparente fine alla parte più fallimentare di questa quinta stagione. A costo di ripeterci per l'ennesima volta e di sparare culla croce rossa tutto il nostro caricatore, non possiamo non parlare ancora una volta di Dorne, corollario di tutto quello che Game of Thrones non dovrebbe essere. Se questa quinta stagione è stata così fortemente criticata da alcuni fan molte delle colpe sono dovute a quanto successo a Jaime Lannister e del modo in cui è stata gestita la sua missione nel territorio dei Martell. La nona puntata ha finalmente portato all'epilogo questa fallimentare storia, in un modo ancora più ridicolo rispetto a come la storia è stata costruita, quasi a confermare la poca cura con la quale tutto questo è stato sin dall'inizio costruito. Come si è conclusa tutta questa storia? Nel modo più ridicolo possibile. Doran Martell ha deciso di giurare fedeltà ai Lannister e di consentire a Jaime di portare via Myrcella, a patto di portare con se anche Trystane e di fargli un posto nel concilio ristretto. In tutto questo Bronn è stato liberato e punito con un semplice pugno in faccia e il massimo del combattimento che le Serpi delle Sabbie ci hanno mostrato è stato quello di schiaffeggiarsi l'una con l'altra. Ellaria Sand ha giurato infine fedeltà al suo re e tutto si è concluso a tarallucci e vino, nel modo più ridicolo possibile.

Leggi su melty tutte le ultime su Game of Thrones 5

Sembra proprio che gli autori non abbiano mai creduto veramente in questa storia, utilizzata solo per dare visibilità e minutaggio anche in questa stagione a due personaggi importanti come Jaime e Bronn che, da un po' di tempo a questa parte, non avevano più avuto la visibilità necessarie. Gli è stata costruita intorno una storia quanto mai innocua, scritta male e realizzata peggio che ha distrutto in un solo colpo la credibilità di tutti i personaggi coinvolti e la forza che fino a quel momento aveva avuto la casa Martell. La figuara di Oberyn è stata spazzata via da una caratterizzazione del tutto sommaria di tutti gli altri Martell, ridotti al rango si semplici macchiette senza un minimo di spina dorsale. Una della casate più belle dei libri di Martin distrutta da una sceneggiatura che ha dato a Dorne il compito di riempire la puntata con leggerezza e momenti insensati. La missione di Jaime e Bronn poteva essere potenzialmente molto interessante, visto l'obiettivo di dare visibilità a due personaggi importanti e la voglia di mostrarci da vicino il mondo dei Martell. Obiettivi che, alla luce di quanto realizzato, sono stati totalmente disattesi. La missione ha subito assunto un tono quanto mai ridicolo, culminata in un combattimento insufficiente per gli standard della serie e per una prigionia sin da subito simile ad una farsa.

Il tutto è stato poi condito dall'assurdo e scontato amore adolescenziale di Myrcella per Trystane e dalle attesissime Serpi delle Sabbie apprezzabili più per qualche seno scoperto che per le loro reali abilità nel combattimento. Una tristezza infinita, una leggerezza improbabile per una serie come questa e un personaggio totalmente distrutto in questo adattamento come Jaime Lannister. Vero che negli ultimi libri il personaggio ricopre un ruolo profondamente marginale, ma a quel punto sarebbe stato meglio lasciarlo in stand by in attesa di tempi migliori, un po' come già accaduto nella vicenda di Bran Stark. Invece il personaggio è stato completamente distrutto, relegato in un posto non suo e quasi distrutto da una storia debole e scritta malissimo. La cosa peggiore è che anche per il futuro non riusciamo proprio a capire a cosa potrebbe portare tutta questa storia, se non a un nulla di fatto a livello di trama. Non ci attendiamo nessun tipo di sorpresa e per ora abbiamo solo voglia di dimenticare la pagina più trascurabile e inutile nella storia di Game of Thrones. Speriamo di non essere più costretti a vedere niente del genere in futuro.

Crediti: HBO, Archivio web


1 commenti
  • Penso che abbiamo visto tutti che la parte di Dorne e' stata debolina . Pero' la critica dovrebbe andare oltre al ripetere 20 volte "ridicola". Il problema e' l'eliminazione di 2 personaggi presenti nel libro che hanno costretto a "diluire" la storia ( anche per colpa dell'assurdo inserimento di 1000 nuovi personaggi che caratterizzano gli ultimi libri di Martin ) . Si e' dunque fatta una operazione di alleggerimento ( compensata cercando di inserire 2 personaggi noti come Jamie e Bronn) e si e' raccordata la storia con tutto il resto. L'operazione non e' riuscita perfettamente ma assaltarla di critiche, ignorando che altrove si e' fatto benissimo, mi sembra un po' superficiale.