Gabriel Garko, Melissa Satta, Ilaria D'Amico: Le pagelle di melty

Gabriel Garko a Sanremo
Ecrit par

Voti alti in pagella per i personaggi di questa settimana, da Garko infortunato ma presto a Sanremo, alle coppie d'acciaio come quelle di Melissa Satta e Ilaria D'Amico.

Il Festival di Sanremo deve ancora cominciare, ma uno dei suoi protagonisti, Gabriel Garko, è già in cima alle cronache dalla settimana appena trascorsa, vittima, per fortuna solo marginale, dell'incendio che ha colpito la villa dove alloggiava e in cui ha perso la vita la padrona di casa. Superata la fase di shock in seguito all' incidente, tutti si sono domandati se il bello della fiction italiana avrebbe confermato la sua partecipazione all'Ariston al fianco di Carlo Conti, Virginia Raffaele e Madalina Ghenea. Nonostante Garko si senta "vivo per miracolo" e non abbia voluto spendere troppe parole in merito alla brutta esperienza, incoraggiato anche dalla compagna Adua del Vesco, alla fine ha deciso di non tirarsi indietro. Così cominciano a circolare le foto di Gabriel pronto per le prove ma con collare e cerotto sul braccio. Già la kermesse sanremese avrebbe costituito per il 43enne di Torino una sfida importante. Alla luce di quello che è successo gli sforzi saranno ancora maggiori. Non merita un 8 di incoraggiamento?

Qualche anticipazione succulenta la dà invece Melissa Satta, ospite di Verissimo. La showgirl di Tiki Taka non è troppo spesso sugli schermi, ma in quest'occasione ha fatto capire di essere molto concentrata sulla famiglia. Tra i suoi progetti un secondo figlio e finalmente il matrimonio con Boateng. Voto: 8+. Un'altra coppia alla prova del tempo è quella formata da Ilaria D'Amico e Gigi Buffon, che nonostante i rispettivi figli e quello appena avuto insieme- il piccolo Leopoldo Mattia ha da poco compiuto un mese- trovano anche degli spazi per stare da soli. Fotografati al centro di Milano, uno più stiloso dell'altro, i piccioncini camminavano per mano e mostravano la complicità del primo giorno. Chapeau! Voto: 8 e mezzo.

Crediti: web , lapresse, Archivio web, ilsecoloXIX