Gabriel Garko si paragona a Marilyn Monroe, ecco cosa ha detto a Verissimo

Gabriel Garko nellu studio di Verissimo
Ecrit par

Gabriel Garko a Verissimo si paragona a Marilyn Monroe per le critiche feroci alla sua persona. E poi tanti temi toccati con la Toffanin, da Sanremo al rapporto con Adua Del Vesco.

Gabriel Garko a Verissimo è un must. A pochi giorni dal debutto della fiction Non è stato mio figlio, Silvia Toffanin non si è fatta sfuggire l'occasione di invitare l'attore piemontese, sempre molto amato dal pubblico femminile. Al centro dell'ospitata diversi temi, dall'ultimo Sanremo alla nuova vita sentimentale, dal rapporto con i genitori a quello con il successo. Su quest'ultimo tema Gabriel ha azzardato un paragone: "Io pago lo scotto (di essere bello, ndr) come Marilyn Monroe". La frase è stata detta dall'attore dopo gli elogi ricevuti da una grande attrice come Stefania Sandrelli, stanca di sentire elogi su Garko solo dal punto di vista estetico. "Garko è un grande attore", aveva detto la prossima protagonista insieme a Gabriel di Non è stato mio figlio. Proprio la storia con Adua del Vesco è stata al centro della chiacchierata. "Questo diventa motivo di litigio all’interno della coppia, e mi da molto fastidio – confessa Garko alla conduttrice rispetto al rapporto con la sfera pubblica – si inizia a discutere, si incrina qualcosa e non mi va. Meno la gente sa del mio rapporto con Adua e più sono contento, anche perché io do tutto il mio lavoro in pasto a chiunque, tutti possono criticarmi, ma la mia vita privata no".

Garko spiega così la decisione di rendere pubblico il rapporto con Adua: "Ho detto pubblicamente che stiamo insieme proprio perché volevo vivere questa storia alla luce del sole, ma meno la gente sa del mio rapporto con Adua e meglio è. E’ vero che abbiamo vent’anni di differenza, e a qualcuno può dare fastidio, ma a me non importa niente. Con Adua ho dichiarato che siamo insieme, diventava difficile vivere una storia mantenendola segreta, ci sono già passato e sarebbe stato macchinoso".. Garko per la prima volta è uscito dai panni dell'attore e si improvvisato presentatore di Sanremo assieme Carlo Conti e Madalina Ghenea. “Sanremo è stata un’esperienza molto bella, che mi porterò sempre nel cuore. Un’esperienza che è divertente ma pericolosa, perché può diventare un boomerang che ti torna sui denti. Per questo, anche se bellissima, non la ripeterei". Nelle stesse ore di Verissimo Garko ha spiegato a Repubblica la soddisfazione di aver partecipato alla 66esima edizione del Festival della canzone italiana. "Ho scoperto una popolarità diversa, mi fermano e mi salutano come se fossi uno di casa: è stata un’esperienza bellissima, mi sono divertito anche se andavo a dormire alle 4 e alle 9 e mezza ero già pronto. Però non mi ero mai rivisto - confessa Garko -. A Verissimo hanno montato tutte le gaffe che ho fatto sul palco, mi è preso un colpo: possibile che ne ho fatte così tante?". Tuttavia le sue fan gli perdonano tutto e aspettano Garko martedi 15 e mercoledì 16 su Canale 5 per le prime due puntate di Non è stato mio figlio. Non saremo a raccontarvi le anticipazioni e tutto sulla nuova produzione Mediaset.

Crediti: ares film, Archivio web, web