Francia-Serbia 85-90: Gli highlights dei Mondiali di basket

Il centro serbo Miroslav Raduljica
Ecrit par

La Serbia è la seconda finalista dei Mondiali di basket 2014. La squadra di Sasha Djordjevic batte la Francia 85-90 con un grande Teodosic e raggiunge gli USA. Guarda il video highlights su melty.it!

La vendetta, si dice, è un piatto che va consumato freddo, e Sasha Djordjevic sembra esserne un ottimo chef. Nella semifinale dei Mondiali di Spagna, infatti, la sua Nazionale serba batte una Francia per oltre metà gara lontana cugina di quella che ha annichilito Madrid eliminando i padroni di casa della Spagna, “vendicando” la beffa della fase a gironi (decisa da un discusso fischio arbitrale) e soprattutto conquistando la finale contro gli imbattibili (?) USA. Un successo, quello serbo, propiziato da un quasi impeccabile Milos Teodosic e da un decisivo Bogdan Bogdanovic, pur se non mancano i rammarichi per una Francia che nel finale era riuscita a rimettere in piedi una partita che pochi minuti prima sembrava ormai andata agli archivi.

In avvio la Serbia non ci mette molto a mettere in chiaro la propria supremazia e, complice un Teodosic delle grandi occasioni (18 punti nei primi 16 minuti) e una Francia disorientata, raggiunge la doppia cifra di vantaggio quando non è ancora suonata la prima sirena. Gli iniziali lampi di Boris Diaw si rivelano un fuoco di paglia, così tocca a Nicolas Batum in attacco e Rudy Gobert in difesa provare a tenere a galla la barca transalpina, che limita i danni (anche -18 al 27') andando al riposo sul -14. Nella ripresa i problemi – soprattutto offensivi – della Francia sembrano proseguire, ma a cavallo degli ultimi due quarti un calo di tensione difensivo dei balcanici permette a Batum ed Evan Fournier di riaprire i giochi arrivando a toccare due volte il -4.

Un chirurgico Bogdanovic ricaccia sistematicamente l'urlo in gola ai francesi, con l'aiuto del solito Teodosic che risponde alle prodezze di un ispirato Batum. Nel finale rispuntano anche Diaw e Thomas Heurtel, ma proprio quest'ultimo, dopo un pesante errore di Teodosic, prima fallisce il tiro libero del -1, poi sceglie una discutibile soluzione sul -4 a una manciata di secondi dal termine, scelta che, a dispetto dell'ennesima magia di Batum, costa di fatto la partita alla selezione di Vincent Collet. Per i galletti, se non altro, resta la possibilità di conquistare un insperato bronzo e soprattutto la soddisfazione di aver fatto fuori anche questa volta la favorita Spagna in una serata da ricordare, mentre Teodosic e compagni si garantiscono una medaglia pregiata e si regalano il gusto di sfidare gli Stati Uniti senza nulla da perdere nella finalissima di domenica.

>>> STATISTICHE E ALTRI HIGHLIGHTS

Crediti: FIBA, Archivio web