Flavia Pennetta: Us Open 2015, l'addio dopo il trionfo (VIDEO)

Flavia Pennetta
Ecrit par

Flavia Pennetta trionfa agli Us Open 2015, battendo 7-6 6-2 l’amica Roberta Vinci. Una giornata storica per il tennis italiano, che si chiude con la più imprevedibile delle sorprese.

Un epilogo più rocambolesco per gli Us Open 2015 non poteva esserci. In primis, la presenza di due ragazze italiane in finale, evento mai registrato nella storia del tennis femminile (e probabilmente mai più replicabile). A spuntarla alla fine è stata Flavia Pennetta con lo score di 7-6 6-2 sull’amica di una vita Roberta Vinci, che il suo torneo l’aveva comunque già portato a casa eliminando in semifinale la strafavorita n.1 Serena Williams. A fine match le due azzurre si sono scambiate un abbraccio caloroso, con la Vinci che si è addirittura seduta accanto alla Pennetta in attesa della cerimonia di premiazione, prima di dar vita a qualche altro siparietto “all’italiana” come accaduto durante l'intervista post-match con Serena. Pennetta era certamente la più accreditata alla vigilia per la conquista del trofeo, per classifica e abitudine a disputare simili sfide in singolare, ma a vincere è stato l'intero movimento tennistico italiano, con una generazione di atlete fenomenali (Pennetta, Vinci, la campionessa al Roland Garros 2010 Schiavone, Errani) a cui l'Italia della racchetta deve tutto. Un circus che ora, tuttavia, sta vivendo dei momenti di apprensione: dopo aver ricevuto la coppa di Flushing Meadows, infatti, Flavia ha espresso delle dichiarazioni molto importanti sul suo futuro.

>>> Leggi su melty:Flavia Pennetta b. Vinci: il video del trionfo agli Us Open

“Un mese fa pensavo al ritiro”, ha detto la Penna sul finire della premiazione, “Probabilmente questo è il mio ultimo Us Open. Era il modo migliore per chiudere”. Le sorprese non si erano dunque esaurite con la "sola" presenza delle due pugliesi all’ultimo atto del major americano. Lo spettro del ritiro non era poi così lontano per la nuova (per quanto?) numero uno d’Italia, ma nessuno si aspettava un annuncio del genere proprio a finale conclusa. Già lo scorso marzo, dopo una vittoria su Maria Sharapova durante il torneo di Indian Wells, Pennetta dichiarò che “Quel giorno [sta] arrivando”. Una scelta simile, nel circuito femminile, a quella operata dalla francese Marion Bartoli dopo il successo a Wimbledon nel 2013, sfinita da stress e acciacchi fisici. Nel caso di Flavia, probabilmente, è forte il desiderio di cambiare vita e farsi una famiglia - magari con Fabio Fognini, anche lui presente in tribuna a New York - avendo avuto ormai tutto dal tennis a 33 anni. La rivedremo ancora in campo a fine stagione, per il Masters di Singapore tra le migliori 8 giocatrici dell’anno: fino a novembre, c’è ancora tempo per ripensarci.

Crediti: web