Femen nude: I migliori topless del 2013

Le Femen al festival di Venezia
Ecrit par

Il 2013 è stato indubbiamente l’anno della definitiva ribalta internazionale per le Femen. Il gruppo femminista ha scandito alcuni degli avvenimenti più importanti dei 12 mesi appena trascorsi: rigorosamente in topless.

Altro che il “classico” calendario sexy. Quello del gruppo femminista Femen è stato un 2013 da incorniciare, dal punto di vista della visibilità mediatica: le immagini delle attiviste a seno nudo hanno riempito siti, giornali e magazine di tutto il mondo. Una “gioiosa” (ma non troppo) macchina da guerra contro patriarcato e maschilismo, che ha sfoderato le sue armi più “convincenti” ad ogni evento rilevante della politica e della società. Le Femen cominciano l’anno in bellezza, con un blitz italiano il 24 febbraio scorso, presso il seggio elettorale dove Silvio Berlusconi si accingeva a votare per le Politiche. Le dimostrazioni in topless, al grido blasfemo di “No Pope”, si spostano addirittura a San Pietro durante lo storico Conclave che eleggerà Papa Francesco al soglio pontificio. Dalla culla del cattolicesimo all’inferno del fondamentalismo islamico: la lotta Femen si trasferisce in Tunisia, dove Inna Shevchenko e compagne conducono una strenua resistenza (a colpi di capezzoli) per sostenere la “collega” araba Amina, finita in carcere per atti contro la morale e più volte a rischio lapidazione.

Altri articoli su Il meglio del 2013Conclave: Femen nude a San Pietro"Femen lapidata", ma l'avvocato smentisce: Amina sta beneFemen in topless benedicono l'arcivescovo

Si torna nel nord Europa, inizialmente con l’attacco nei confronti dell’Arcivescovo di Bruxelles e le sue posizioni omofobe. Il cuore pulsante della guerriglia sexy delle Femen è però la città di Parigi: la capitale francese ospita la pasionaria ucraina Inna Shevchenko, che ottiene asilo politico nell’Esagono dopo la condanna a Kiev per l’abbattimento di una croce ortodossa a colpi di motosega. La rappresaglia anti-religiosa continua: alcune attiviste parigine assaltano persino la cattedrale di Notre-Dame, violandone le campane protette. Un’azione che costerà alle Femen transalpine l’accusa di atti vandalici e offese alla sensibilità dei fedeli, con il processo-spettacolo rinviato a nuova udienza nel 2014. La protesta non viene minimamente scalfita dai guai giudiziari: ecco che le “Sextremist” fanno capolino dapprima al Festival di Venezia per presentare il documentario “Ukraine is not a Brothel” e poi alle sfilate della Paris Fashion Week, con tanto di reazione stizzita delle modelle in passerella.

Altri articoli su Il meglio del 2013Femen: A Parigi le suore a seno nudo aprono gli estintori sulla folla, è pestaggioProcesso alle Femen: Video e foto delle 'Streghe di Venerdì 13'Paris Fashion Week 2013: Femen alla sfilata Nina Ricci (video)

Il meglio del 2013 - Inna Shevchenko a ParigiIl meglio del 2013 - Il covo Femen a ParigiIl meglio del 2013 - Inna Shevchenko a ParigiIl meglio del 2013 - Il covo Femen a ParigiIl meglio del 2013 - Inna Shevchenko a Parigi

Il Femen-omeno si allarga a macchia d’olio, penetrando in nuovi paesi come Olanda, Germania e persino Israele. Un’azione globale, però, necessita di un’altrettanto efficace campagna marketing: fotografo ufficiale, Femen Shop con gadgets per gli aficionados e l’involontario “spot” del presidente francese Hollande, che presenta al pubblico un francobollo ispirato alla leader Inna Shevchenko. La marcia per la libertà delle donne, però, prosegue: Inna e le sue discepole assediano il Parlamento spagnolo per manifestare contro le nuove leggi del governo Rajoy, che prevedono maggiori restrizioni per la pratica dell’aborto. Dulcis in fundo, non poteva mancare un Femen-blitz prenatalizio: la Shevchenko torna sul “luogo del delitto” dai tempi del Conclave, esibendosi in una sorta di “maratona pro-abortista” (finita con un arresto) in Vaticano. Seni al vento, la Marianna del Mar Nero tornerà alla sexy-guerriglia nel 2014.

Altri articoli su Il meglio del 2013Femen: Inna Shevchenko-Marianne su francobollo, marketing pro-Femen?Femen al Parlamento spagnolo: 'Giù le mani dalla vagina'Femen a San Pietro: Inna Shevchenko, topless pro aborto

Le Femen in tribunale
Le Femen in tribunale
Il meglio del 2013 - Il covo Femen a Parigi
Le Femen in tribunale
Il meglio del 2013 - Inna Shevchenko
Le Femen in tribunale
Crediti: melty.it, newsring, Femen, sudouest.fr, SkyTG24, cineblog, Archivi web, web