Fedez "gay" secondo Libero: "Giornalismo offensivo che mi fa tremare"

Fedez, rapper italiano
Ecrit par

Intervistato in esclusiva da Chi, Fedez si scaglia contro Libero e Dagospia per lo scandalo del "culo" e afferma di volersi ritirare dalla televisione per tornare a scrivere.

Momento di grandi rivoluzioni in casa Fedez. Il rapper e presentatore televisivo italiano viene da un 2015 trionfale, nel quale il suo disco "Pop-hoolista" ha raggiunto le 200.000 copie vendute e dove X-Factor lo ha visto diventare un giudice rispettato e popolarissimo (lo stesso Aldo Grasso del Corriere, noto stroncatore, ha dovuto complimentarsi). E ora? Quali sono i piani di Fedez? Il rapper di "21 grammi" lo ha rivelato in un'intervista esclusiva a Chi, nella quale ha avuto modo di spiegare il suo desiderio di lasciare la tv: "Sto elaborando un progetto musicale nuovo che farà parlare», ha detto il rapper, aggiungendo «Ho voglia di scrivere di riprendere la mano. Inizio con un periodo di reclusione, ma per tornare a poter scrivere devi tornare a vivere. Respiro l'aria, vedo quello che succede all'esterno e poi mi chiudo e scrivo."

Fedez è inoltre tornato sull'articolo shock di Libero e Dagospia nel quale il rapper veniva di fatto accusato di omosessualità attraverso l'invenzione di un sedere maschile nel suo letto. Queste le parole di Fedez, che questa volta ci è rimasto veramente male: "«Questo episodio mi avrebbe fatto sorridere se non avessero esagerato», spiega Fedez a "Chi". «Ma siamo in Italia. Io accetto che un certo tipo di stampa, che si occupa di materiale leggero e superfluo, faccia un articolo su una gamba che sembra un culo. Ma scrivere che Fedez è a letto con un uomo è offensivo. Il sito Dagospia ha anche titolato:"L'Epifania tutti i culi si porta via", Libero: "Un culo all'aria nel suo letto". Quando penso che Renzi vuol stanziare centoventi milioni di euro per l'editoria, e ci sono anche giornali che fanno titoli come "Bastardi islamici", allora tremo. A me fanno più paura gli stupidi che gli intelligenti. Pensare che esistano giornalisti che abbiano scambiato la mia gamba per un culo e giocato sulla mia sessualità, mi fa venir voglia di chiamare Indro Montanelli e chiedergli scusa».

Crediti: facebook, web