Fedez: "Sei gay?", rissa con Mc Cece al Nameless e insulti sui social

Fedez dopo la rissa al Just Cavalli
Ecrit par

Nuova controversia per Fedez: il rapper di 'Vorrei ma non posto' avrebbe aggredito Mc Cece al Nameless Festival. Dopo la rissa, sono volati nuovi insulti sui social.

Nuova rissa per Fedez! Il cantante, rapper e giudice di X-Factor è finito coinvolto in una nuova colluttazione in quel di Milano. E' la terza volta nel giro di un anno. Durante l'estate 2015 Fedez era finito travolto da una non precisata baraonda per la discoteca Just Cavalli di Milano, episodio durante il quale erano anche volate delle bottiglie. Quest'inverno, invece, il rapper di "Vorrei ma non posto" era stato raggiunto da un gancio alla mascella dal vicino di casa, che perse le staffe per i troppi rumori notturni provenienti dall'abitazione dell'artista. Ora, ecco che Fedez è finito coinvolto in una nuova scazzottata. Fedez era uno degli ospiti del Nameless Festival, che si è tenuto nel weekend a Lecco. Nel dietro le quinte dell'evento, il rapper avrebbe deciso di levarsi alcuni sassolini dalle scarpe, regolando i conti con Mc Cece, storico dj milanese.

Secondo quanto riportato da Il Giorno, Mc Cece aveva insultato più volte Fedez su Facebook. Così quando i due si sono incontrati al festival, il rapper avrebbe invitato il dj a ripetere quanto scritto sui social. Mc Cece non si è tirato indietro e Fedez lo ha colpito con un pugno. Ad arricchire di particolari l'episodio ci ha pensato lo stesso Mc Cece su Facebook, che ha scritto : "Ci ha provato in tutti i modi a rovinare il Nameless il "rapper" Fedez ! Tirarmi un pugno alla domanda ‪#‎seigay‬ e farsi difendere dal suo buttafuori non ti fa Uomo ! Non ti fa Artista ! Non ti fa nemmeno onore ! Presento questo Festival da sempre e venire qui ad alzare i toni con Alesso e con me dovrebbe farti capire che hai bisogno di aiuto." Insomma, all'origine dell'aggressione ci sarebbe stata l'accusa, da parte del dj, di essere gay. Vedremo se Fedez commenterà nelle prossime ore.

Crediti: instagram, vanity fair