Fedez: Il Volo, Barbara D'Urso, Salvini, i bersagli di “Non c'è due senza trash”

Tutte le vittime di Fedez in Non c'è due senza trash
Ecrit par

Il Volo, Barbara D'Urso, Matteo Salvini, Vittorio Brunotti e Federica Sciarelli sono, in ordine sparso di apparizione, i bersagli del nuovo videoclip di Fedez, “Non c'è due senza trash”.

Un salto indietro negli anni 90, con i personaggi di oggi: ilvideo di “Non c'è due senza trash” fotografa l'immutabilità delle icone italiane, l'egemonia delle tette in televisione, il sempreverde successo del macabro e del fazioso. Prima di porsi la domanda su come Fedez si posizioni in tutto questo – forse non ce n'è neppure bisogno – andiamo ad analizzare i bersagli del suo ultimo video. Innanzitutto c'è Barbara D'Urso, la presentatrice simbolo di Mediaset che, insieme ad Alfonso Signorini (che però vorrebbe portarsi a letto Fedez), è una delle vittime preferite del rapper milanese. E' Fedez stesso a imitare Barbara D'Urso, che probabilmente lo avrà già chiamato per complimentarsi e farsi due risate. I TheShow inscenano servizi di videogiornalismo manipolatore, mentre Barbarella ospita drogati in studio e, al culmine del video, si fa un selfie con un morto d'infarto in diretta, che ricorda tanto Gianfranco Funari: uno di quei personaggi urlanti della tv italiana, che ha lasciato un ricordo così ruomoroso da porci sempre il dubbio: ma è vivo o è morto? E' morto, dopo un lungo periodo di sofferenze fisiche ostentate in diretta, nel luglio 2008.

Fedez: Il Volo, Barbara D'Urso, Salvini, i bersagli di “Non c'è due senza trash” - photo
Fedez: Il Volo, Barbara D'Urso, Salvini, i bersagli di “Non c'è due senza trash” - photo
Fedez: Il Volo, Barbara D'Urso, Salvini, i bersagli di “Non c'è due senza trash” - photo
Fedez: Il Volo, Barbara D'Urso, Salvini, i bersagli di “Non c'è due senza trash” - photo
Fedez: Il Volo, Barbara D'Urso, Salvini, i bersagli di “Non c'è due senza trash” - photo

Accompagnato da altri due personaggi intramontabili nati a inizio anni 90 – J-Ax e Rocco Siffredi – Fedez si fa beffe de Il Volo, emersi negli anni 2010 ma ancorati all'animo più retrò degli italiani. Fanno talmente schifo ad (alcuni) giovani d'oggi, che il nostro redattore di musica indie ha scritto una lettera aperta per chiedere che non suonino sullo stesso palco calcato dai Pink Floyd. Sono gli stessi TheShow, con Fedez, ad interpretarli. Il rapper camaleontico veste poi le vesti di Vittorio Brunotti di Striscia la Notizia, ridenominata Struscia, noto per i suoi servizi in mountain bike. Anche noi, ci siamo sempre detti: va bene recarsi sui luoghi di “inchiesta” in bicicletta, ma perché non scende dalla sella per porre le domande? Ma Brunotti è solo una vittima di contorno, perché poi arriva Matteo Salvini, con la maglia di Salò a dargli del fascista e quindi – dopo la trasformazione in un bidone di spazzatura - con una tenuta verde di supereroe leghista. Ma in questo video, che come la canzone fa più o meno pena, vogliamo prendere le difese di Chi l'ha Visto e di Federica Sciarelli: cosa c'entra l'ex giornalista del Tg3, appassionatissima conduttrice di un programma che da 26 anni svolge in Italia un ruolo socialmente utile, nel calderone della trash tv italiana?

Crediti: Youtube