Fedez: Inno per Beppe Grillo e il M5S

Fedez, autore dell'inno del M5S
Ecrit par

“Non sono partito” è il titolo dell’inno che Fedez ha scritto per Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle in occasione del raduno in programma dal 10 al 12 ottobre al Circo Massimo di Roma.

Nel singolo “Generazione Bho” Fedez ha lanciato una frecciata a Facchinetti, ma ha anche criticato aspramente la politica e la società italiana. Nonostante abbia dichiarato che il suo "scopo non è quello di cambiare le cose, ma dire quello che penso” Fedez ha deciso di entrare comunque in campo scrivendo “Non sono partito”, l’inno per il raduno nazionale del Movimeno 5 Stelle di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, in programma dal 10 al 12 ottobre al Circo Massimo di Roma. A rendere nota la notizia è stato lo stesso Fedez durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo album “Pop-hoolista” in uscita il 30 settembre: "Nella non scelta della politica italiana, la scelta migliore è il M5S, ma non vuol dire che credo ai complotti delle scie chimiche o del controllo mentale come alcuni sostenitori."

>>> Leggi su melty.it: Italia 5 Stelle: Edoardo Bennato, quando le cantava a Beppe Grillo

Fedez: Inno per Beppe Grillo e il M5S

Nonostante abbia scritto l’inno, il rapper milanese non ha in programma di partecipare al raduno M5S al Circo Massimo, ma ha spiegato comunque la sua scelta politica “Non mi fido di un Presidente del Consiglio che sale a Palazzo Chigi non eletto dopo aver promesso di non volerlo fare, che è sostenuto dalle banche, che in un’intervista di molti anni fa disse che i termovalorizzatori facevano bene alla salute”. Secondo quanto dichiarato dagli organi di stampa nel brano Fedez affronta i problemi di un’Italia definita “repubblica cieca” (“ti fidi ciecamente, Repubblica non vedente”), cita l’attentato a Giovanni Falcone e invita il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano perché vada a testimoniare al processo sulla trattativa Stato-Mafia “oppure passi il testimone”.

Crediti: Youtube, web