Fantacalcio, 30^ serie A: consigli in attacco, da Iturbe a Defrel

Gregoire Defrel, attaccante del Cesena
Ecrit par

Fantacalcio, 30^ serie A, i consigli in attacco della giornata. Da M'Poku del Cagliari a Defrel del Cesena, da Llorente a Zaza, sono solo alcuni degli attaccanti possibili protagonisti. Ecco la lista

Il Fantacalcio continua la sua marcia d'avvicinamento alla 30^ giornata di serie A. Come al solito melty prova a fare il punto in attacco, consigliandovi una lista di nomi. Prima però vi ricordiamo i centrocampisti da schierare nella 30a giornata. Ecco gli attaccanti potenziali protagonisti della giornata. PAUL M'POKU. Il senso del rischio ce l'abbiamo ma sappiamo che nell'anticipo di sabato il Cagliari si gioca una delle ultime possibilità per accorciare la distanza della zona salvezza. Paul José M'Poku è un attaccante dall'enorme potenziale fisico e tecnico. Finora il suo bottino è piuttosto magro: una sola rete in otto partite disputate. Con Zeman in panchina è cambiato poco e il congolese è punto fisso del tridente. Le trasferte più che le gare casalinghe risultano più consone al gioco di M'Poku, fatto di velocità e gioco nello spazio. La gara con il Genoa è adatta alle sue caratteristiche e la difesa a tre molto alta schierata da Gasperini è l'ideale per il gioco dei sardi. Il Cagliari ha disperato bisogno di punti, cinque precisamente quelli che intercorrono dall'Atalanta quartultima in classifica.

Fantacalcio, 30^ serie A: consigli in attacco, da Iturbe a Defrel

FERNANDO LLORENTE. Nell'altro anticipo delle 18,00 c'è Parma-Juventus, sfida che sulla carta è alquanto scontata nel risultato. Ricordiamo però che in Coppa Italia i bianconeri hanno faticato molto prima di trovare la rete qualificazione. Noi puntiamo su Llorente. Il Navarro quest'anno ha trovato molto meno spazio per l'esplosione del connazionale Morata. Finora ha realizzato solo cinque reti in campionato e l'ultima risale al 20 febbraio scorso con l'Atalanta. Llorente ha un fisico che richiede più partite per trovare la condizione ottimale. La gara con la Fiorentina (rivedi gli highlights di Fiorentina-Juventus 0-3) e ora il Parma potranno giovargli. GREGOIRE DEFREL. Nell'impresa del Cesena a Verona (rimonta da 3-0 a 3-3) è mancata la firma di Gregoire Defrel. Il francese non segna dalla sfida esterna con l'Inter di tre giornate or sono. La sua qualità non si discute. Di Carlo sta provando a fargli trovare la giusta continuità durante tutto l'arco del match. L'occasione per risultare ancora decisivo è ghiotta, perché una vittoria casalinga con il Chievo farebbe fare un bel salto in avanti, a ridosso dell'Atalanta, sempre in attesa del risultato dei nerazzurri.

Fantacalcio, 30^ serie A: consigli in attacco, da Iturbe a Defrel

SIMONE ZAZA. L'attaccante della Nazionale è in un periodo negativo. In campionato non segna da ben sette giornate, ovvero dalla rete siglata all'Inter nella vittoria del 1 febbraio scorso. Da allora si è spenta la luce, anche in giornate in cui gli altri compagni di reparto come Berardi e Sansone hanno trovato la via del gol. Di Francesco domenica scorsa lo ha pure tenuto in panchina e ha avuto ragione, perché alla fine è giunta la vittoria. Sarà la domenica del riscatto per Zaza? Noi crediamo di sì. JUAN MANUEL ITURBE. Ma quando tornerà a segnare Iturbe? E' la domanda che in molti fantacalcisti e a Trigoria si fanno. La gara con il Napoli è stata positiva per il calciatore, autore dell'assist decisivo per Pjanic e di buone giocate. Manca il gol, che potrebbe arrivare proprio a Torino. Vi ricordate qual è l'ultimo (e il solo) gol segnato da Iturbe in A? A Torino, allo Juventus Stadium. Crediamo che l'Olimpico non lo tradirà. TOTO' DI NATALE. A 37 anni suonati non deve essere facile per Totò andare in ritiro punitivo. La squadra ha perso con il Parma, fanalino di coda già in serie B e il presidente Pozzo non l'ha presa bene. Perciò tocca a Di Natale far dimenticare la brutta prestazione del Tardini. C'è poi la statistica: Totò non è mai stato più di quattro giornate a secco. La sfida con il Palermo è l'occasione giusta per ritornare a gonfiare la rete.

Crediti: web , Youtube, ansa