Fantacalcio 2015-2016: Perisic-Inter, Kucka-Milan e Carbonero-Samp le novità

Ivan Perisic con la maglia del Wolfsburg
Ecrit par

Negli ultimi giorni di calciomercato altri colpi per il Fantacalcio 2015-2016. Perisic approda all'Inter, Kucka al Milan e Carlos Carbonero sbarca alla Sampdoria. Le quotazioni.

Il calciomercato a quattro giorni dalla sua chiusura prepara gli ultimi botti. Il fantacalcio 2015-2016 a sua vola può godere dei nuovi arrivi e ogni fantallenatore deve pronto per acquistare gli ultimi arrivi. Già ogni squadra di vertice sta cercando di limare la propria rosa, anche perché le nuove regole della Figc prevedono una rosa a 25. Gli esuberi quindi potrebbe essere molti ma per ogni coppia di giocatori che parte ce n'è almeno uno che arriva. E' il caso del Milan. JURAY KUCKA. Nelle ultime ore Galliani è all'opera per regalare a Mihajlovic due giocatori: una mezzala e un trequartista. La prima è arrivata e porta il nome di Juray Kucka (valore 7 fantamilioni). Il centrocampista era in scadenza di contratto e per tutta quest'estate il presidente Preziosi ha tentato di venderlo a diverse squadre. L'ultima era il Bursaspor. Alla fine i buoni rapporti con Galliani e la necessità del Milan di rinforzarsi sulla mediana hanno permesso la chiusura dell'affare: 3 milioni di euro più bonus ai rossoblù. Una trattativa lampo, che permette al 28enne slovacco di sbarcare a Milano nel pieno della sua carriera e dopo un brutto infortunio al ginocchio che ne aveva minato il suo cammino nella scorsa stagione. Kucka firma un triennale con opzione per il quarto anno. A questo punto c'è da attendersi la cessione di un centrocampista. L'identikit porta a Montolivo.

Fantacalcio 2015-2016: Perisic-Inter, Kucka-Milan e Carbonero-Samp le novità

IVAN PERISIC. L'Inter dopo averlo corteggiato per più di un mese ha acquistato Ivan Perisic dal Wolfsburg. La trattativa si è sbloccata perché i nerazzurri hanno deciso di aumentare la parte relativa al prestito oneroso, sempre con un obbligo di riscatto. Da parte sua il giocatore aveva minacciato di non rispondere alla convocazione in Bundesliga per la prossima sfida con lo Schalke 04. Alla fine la società tedesca ha capito che i margini per un rinnovo di contratto di Perisic (in scadenza nel 2017) non c'erano e ha deciso di cedere il croato. "C'è cauto ottimismo", ha spiegato il direttore generale dell'Inter Marco Fassone rispetto al prosieguo della trattativa. Roberto Mancini può avere il suo esterno d'attacco per poter cambiare modulo all'occorrenza. Ma l'Inter è scatenata e in attacco potrebbe chiudere uno tra Lavezzi ed Eder. La società ha compreso che tre attaccanti sono pochi e quindi Thohir ha dato il via libera. Uno tra il sampdoriano e il parigino arriverà a Milano nelle prossime ore.

Fantacalcio 2015-2016: Perisic-Inter, Kucka-Milan e Carbonero-Samp le novità

CARLOS CARBONERO. La Samp intanto ha chiuso un grande colpo a centrocampo. Si tratta di Carlo Carbonero, colombiano 25enne di proprietà della Roma, l'anno scorso al Cesena, in cui doo l'ambientamento ha fatto molto bene nella seconda parte della seconda stagione. "La trattativa è stata lunga, ma alla fine sono qui e sono contentissimo di far parte di questo club - sono state le prime parole del calciatore -. Ringrazio la società per aver creduto in me e, ora, spero di ripagare sul campo questo interesse. La Sampdoria può aiutarmi a crescere e a mettere in mostra le mie qualità visto che utilizza un modulo, il 4-3-1-2, che si addice alle mie caratteristiche: mi piace giocare mezzala e spero di dare il mio contributo per raggiungere obiettivi sempre più importanti. La squadra è forte, ci sono molti giocatori giovani e con grandi qualità. Dobbiamo solo lavorare al massimo". Il centrocampista arriva con la formula del prestito con diritto di riscatto e potrebbe aprire alla cessione di un centrocampista. Il nome che circola già da un po' è quello di Roberto Soriano, nell'orbita del Milan e del Napoli. Nelle ultime ore è la società di De Laurentiis a essere vicina ma il giocatore non sembra gradire la destinazione.

Crediti: web , Stuart Franklin, Getty Images