Fantacalcio 2015-2016, Consigli per l'asta: Sorrentino, Leali e i portieri

Stefano Sorrentino
Ecrit par

I consigli per l'asta del Fantacalcio 2015-2016 sono sui portieri. Da Leali del Frosinone a Sorrentino del Palermo, fino a Reina: tutti gli estremi difensori da prendere.

Un buon portiere vale un ottimo centrocampista. La regola non scritta del Fantacalcio vale in ogni asta. Quest'anno neanche la difesa juventina sembra dare le garanzie della scorsa stagione. Puntare su Buffon al momento non è sinonimo di pochi gol subiti. Noi per i consigli Fantacalcio 2015-2016 proviamo a elencare una serie di portieri per chi decide di puntare su due o tre portieri titolari. LEALI. Nicola Leali del Frosinone è senza dubbio il miglior portiere della prime due giornate di campionato. A differenza degli altri ruoli il voto del portiere dipende molto dal reparto difensivo. Leali nelle prime due giornate ha subito quattro reti ma è uscito dal campo con due 7.5 in pagella e soprattutto un rigore parato a Mauricio Pinilla. Il prodotto del vivaio del Brescia è stato acquistato dalla Juventus dal 2012 per una spesa di 3.8 milioni di euro e all'epoca Leali aveva solo 21 anni. Per molti la Vecchia Signoria potrebbe puntare su di lui in un prossimo futuro come sostituto di Gigi Buffon. Questa stagione Leali deve difendere la porta del Frosinone e vista la retroguardia non irreprensibile si dovrà abituare ai tiri che giungono da ogni dove. (Fantacalcio 2015-2016: consigli asta, Belotti, Borriello e le sorprese in attacco)

Fantacalcio 2015-2016, Consigli per l'asta: Sorrentino, Leali e i portieri

BIZZARRI. Sta sfruttando la partenza a razzo della sua squadra ma Albano Bizzarri del Chievo sta meritando i complimenti e soprattutto i buoni voti ricevuti dalla Gazzetta dello Sport: un 7 e un 7,5 in pagella. Bizzarri ha subito un solo gol, quello di Saponara con l'Empoli. La difesa lo ha aiutato ma lui sia con l'Empoli che con la Lazio ha sfoggiato ottime parate. Il 38enne si conferma così a ottimi livelli e dà ragione a Maran, che l'anno scorso decise di puntare su di lui dopo il suo arrivo. Bizzarri costa 14 fantamilioni e potrebbe essere un'ottima soluzione. SORRENTINO. Il capitano del Palermo è stato uno dei migliori nelle prime due giornate. Grazie alla sua retroguardia (Gonzalez su tutti) è l'unico dei 20 portieri della Serie A ad aver mantenuto la sua porta inviolata. I rosanero con le due vittorie su Genoa e Udinese sono primi a punteggio pieno. Voi se avete puntato su due o tre portieri titolari dovete acquistare Sorrentino all'asta. Rimane uno dei migliori portieri della Serie A e rappresenta la scuola italiana, rinata da qualche anno a questa parte dopo un rigurgito di ingiustificata esterofilia. Sorrentino vale 13 fantamilioni ma non fatevi prendere la mano in caso di asta. Il Palermo rimane una squadra di metà classifica e i suoi 45-50 gol li potrebbe prendere. L'anno scorso chiuse a 55, già 10 in meno sarebbero un bel traguardo. (Fantacalcio 2015-2016, consigli per l'asta: Balotelli, Rossi e le scommesse)

Fantacalcio 2015-2016, Consigli per l'asta: Sorrentino, Leali e i portieri

PERIN. Nessuno ne parla ma se volete puntare sul terzo portiere che vi può regalare grandi soddisfazioni e non avete fretta, allora puntate su Mattia Perin. Il portiere del Genoa a giugno si è operato a una spalla ed è fermo da tre mesi. La sua riabilitazione continua e nel frattempo Gasperini ha puntato su Eugenio Lamanna, ricevendo in campo ottime prestazioni. Perin in estate è stato vicino al trasferimento ma proprio l'infortunio ne ha pregiudicato il trasferimento. Possibile che questo sia l'ultimo anno del portiere di Latina. REINA. Dei grandi portieri sicuramente Pepe Reina (13) è il portiere che meglio si sta comportando in questo inizio di campionato. Contro il Sassuolo le sue parate hanno mantenuto in vita gli azzurri fino al gol finale di Sansone. Con la Samp lo spagnolo non ha potuto nulla. Reina nonostante un anno al Bayern Monaco passato a fare il secondo al mitico Manuel Neuer, non sembra essere arrugginito e Sarri non ha avuto remore nel puntare subito su di lui. Unica incognita di Reina è la difesa, che nelle prime due giornate ha concesso troppo. Reina ne ha pagato le conseguenze con quattro reti subite. Se la squadra dovesse assimilare gli schemi anche Reina ne gioverà. (Handanovic, Diego Lopez e Reina, I pararigori)

Crediti: web , repubblica.it