Eurovision 2014: Conchita Wurst, polemiche in Russia sulla drag queen

Conchita Wurst
Ecrit par

La drag queen Conchita Wurst parteciperà alla finale degli Eurovision 2014 con la canzone “Rise like a phoenix”. In Russia si sono scantenate le polemiche e un parlamentare l'ha definita “una pervertita”.

Conchita Wurst è la drag queen più chiacchierata del momento: la sua partecipazione all’ Eurovision 2014 ha generato una valanga di polemiche. Vitaly Milonov, parlamentare russo tra i sostenitori della legge contro l’omosessualità, aveva addirittura chiesto il suo ritiro dalla gara affermando che “Una pervertita come Wurst insulterebbe milioni di russi” e aveva definito il festival “Una parata gay europea”. Milonov aveva poi aggiunto che “La partecipazione del travestito e ermafrodita noto come Conchita Wurst, sulla stessa scene di cantanti russe in diretta televisiva, è una propaganda per l’omosessualità e un declino morale”.

Eurovision 2014: Conchita Wurst, polemiche in Russia sulla drag queen - photo
Eurovision 2014: Conchita Wurst, polemiche in Russia sulla drag queen - photo
Eurovision 2014: Conchita Wurst, polemiche in Russia sulla drag queen - photo

Lo scorso anno il politico russo si era espresso anche sulla legalizzazione del matrimonio gay in Francia, definendolo “Il degrado nello stile di Hollande”. Milov si era anche scontrato con la cantante Lady Gaga: la Germanotta aveva infranto le leggi moscovite durante un suo concerto a San Pietroburgo, schierandosi platealmente per i diritti gay. La Russia, in questo momento, è nell'occhio del ciclone per la legge contro gli omosessuali e quella chevieta il torpiloquio nei media, promulgata dallo stesso presidente Putin. Conchita Wurst si esibirà comunque agli Eurovision 2014, in diretta mondiale, con il singolo "Rise like a phoenix": una canzone o un inno di protesta?

Eurovision 2014: Conchita Wurst, polemiche in Russia sulla drag queen
Crediti: web , Eurovision, Archivi web