Eurolega: Olympiacos-EA7 Emporio Armani Milano 81-58, analisi e highlights

Gentile e compagni escono ancora a testa bassa
Ecrit par

Continuano i dolori in Eurolega per l'EA7 Emporio Armani Milano, che nella seconda giornata di Top 16 esce nettamente sconfitta dal parquet dell'Olympiacos. Guarda il video highlights.

Quant'è lontano il 2014. Non ci riferiamo all'anno solare, che se n'è appena andato, ma al 2014 dell'EA7 Emporio Armani Milano, che nel tardo inverno dell'anno passato (ma iniziò a dare segnali di risveglio già ad inizio anno) visse il suo periodo migliore da lustri a questa parte, vincendo una serie di partite apparentemente interminabile e guadagnandosi d'autorità l'accesso ai quarti di finale di Eurolega, nella stagione sportiva che si sarebbe poi conclusa con la vittoria dello scudetto al termine della storica serie a sette partite contro la scomparsa Montepaschi Siena. Questa stagione, invece, sembra poter riservare ben poche gioie all'Olimpia, che dopo aver iniziato male l'anno con la sconfitta in casa contro il Nizhny Novgorod (e aver iniziato con il piede sbagliato anche quello sportivo, con la sconfitta in Supercoppa a Sassari) lo continua peggio tornando a casa da Atene con 23 punti in saccoccia (81-58) nella seconda uscita europea del 2015.

Eurolega: Olympiacos-EA7 Emporio Armani Milano 81-58, analisi e highlights

Dopo la batosta contro il Panathinaikos nella prima fase, tocca stavolta all'Olympiacos impartire una sonora lezione agli uomini di Luca Banchi, che becca un fallo tecnico dopo meno di 2 minuti ma riesce a impartire il giusto abbrivio ai suoi nel primo quarto, concluso in vantaggio dai meneghini (13-18). Poi, però, dal +7 toccato a inizio seconda frazione, il graduale crollo, con Spanoulis e Sloukas a orchestrare, Petway e Lojeski a eseguire (in particolare dalla lunga) e Printezis a chiudere il cerchio con il suo basket totale. All'EA7 non basta la generosità di Daniel Hackett e Nicolò Melli, anche perché capitan Gentile spreca troppo e i giocatori restanti, eccezion fatta per qualche episodico guizzo, sono spettatori non paganti del trionfo greco. A questo punto, pur se la sconfitta si poteva mettere in preventivo, la strada per la qualificazione si fa immediatamente in salita per l'Olimpia, che oltre al bilancio vittorie-sconfitte dovrà mettere in preventivo una differenza punti praticamente impossibile da ribaltare con entrambe le avversarie incontrate finora. E ora arrivano la trasferta di Malaga e il Fenerbahçe al Forum...

>>> STATISTICHE E ALTRI HIGHLIGHTS

Crediti: Euroleague TV, Savino Paolella