Eurolega: EA7 Milano - Fenerbahce Istanbul 71-82, analisi e video highlights

David Moss e Daniel Hackett
Ecrit par

L'EA7 Milano perde ancora in Eurolega contro il Fenerbahce Istanbul: 71-82 il risultato finale. Per Milano si salvano Brooks e Hackett.

Nella nebbiosa serata del Forum di Assago, l' EA7 Milano perde 71-82 contro il Fenerbahce Istanbul (qui le statistiche ufficiali) e continua la sua pessima seconda fase dell' Eurolega 2014/2015. La partita comincia in salita, non tanto per le prestazioni dei giocatori, quanto per una serie di errori madornali dei fischietti nei primi minuti, che su questioni basilari del loro lavoro (deviazioni in rimessa e i 24 secondi), commettono in Eurolega errori da ragazzini. Sviste a parte, il punteggio rimane in parità per buona parte del quarto, sia per Gentile e Brooks particolarmente ispirati che per Bielica e Zisis devastanti nelle file turche. Si chiude 24-28 il primo quarto di un match dai mille perché: le storie di questa Milano e questo Fenerbahce si intrecciano nelle figure di Linas Kleiza (ex di turno), di Nikos Zisis (ex regista della rivale Siena) e di alcuni vecchi lupi del campionato italiano, come il GM Gherardini e Zelimir Obradovic, maestro della panchina che tutto vinse in Europa. Si riprende a giocare e l'EA7 è battagliera ma non perfetta e, pur difendendo bene, trova pochi punti in attacco: si va negli spogliatoi sul 38-43, con Milano che in qualche modo tiene il ritmo.

Finito l'intervallo, è il Fenerbache a tornare in campo con maggior ordine e precisione, davanti a un''Olimpia Milano che subisce l'egoismo di Alessandro Gentile e il delirio tecnico di tiri presi senza una logica. Zisis, Bielica e Vesely (che in tre segneranno 40 punti) fanno molto male al gioco da campetto improvvisato dai padroni di casa, che non smettono di perdere palloni e che in qualche modo arrivano alla fine di un terzo quarto da incubo, sul punteggio di 54-63. Alla fine il risultato è ancora una volta impietoso e l'EA7 ha molti motivi per cui flagellarsi al rientro negli spogliatoi: i 24 punti di Brooks, i primi due quarti giocati in scia e quel male - apparentemente incurabile - di giocare da solisti nei momenti delicati. La sfida contro il Fenerbache è finita 71-82, ma come finirà questa Eurolega? Gli interrogativi europei su questa EA7 Milano sono fin troppi.

Crediti: EuroleagueTV, Luca Sgamellotti, getty images, web