Eurolega: EA7 Milano - Anadolu Efes Istanbul 71-73, Analisi e Highlights

daniel hackett in maglia Olimpia
Ecrit par

In Eurolega l'EA7 Milano perde al fotofinish per 71-73 al Forum contro l'Anadolu Efes Pilsen Istanbul. Bene Hackett, Samuels e Brooks, per i turchi Perperoglu il mattatore. A Milano il finale è amarissimo sull'ultimo tiro di Hackett.

L' EA7 Milano è caduta ancora in Eurolega. Contro l' Anadolu Efes Istanbul (qui le statistiche ufficiali), La squadra di Banchi si parte al Forum con un volto un po' più agguerrito di quello delle altre batoste: Brooks e Ragland trascinano l'EA7 in attacco, ma in difesa si vedono ancora troppi regali: la trottola Heurtel è ovunque e Bijelica trasforma in due (o tre) punti tutti i palloni che tocca. La prima sirena recita 17-20 per gli uomini di coach Ivkovic - da 40 anni sulla panchina delle squadre più forti d'Europa - i quali, fin dall'inizio, hanno dimostrato qualcosa in più. La musica cambia nella seconda frazione: dopo aver pagato le scellerate gesta di un Kleiza nullo e di un Samuels che prova a fare quello che può (senza riuscirci), Milano ha un leggero sussulto. Bruno Cerella e Daniel Hackett - il migliore, con 18 punti totali - prendono per mano la squadra davanti al muro che Nenad Krstic alza sotto al canestro. Ne esce qualcosa di buono, ma che ancora é imperfetto: il 36-34 che vede avanti l'Olimpia all'intervallo non è sufficiente.

Istanbul però non ci sta a cedere all' EA7: i canestri di Stratos Perperoglu tengono a galla i turchi e sono la spina nel fianco di una difesa che lavora bene sotto canestro ma che è troppo generosa nei confronti del tiro avversario. Per 10 minuti il punteggio rimane lì, con Luca Banchi indemoniato in una panchina e Dusan Ivkovic - sergente di ferro e gentiluomo - impassibile nell'altra. Dopo la refurtiva di due tiri liberi segnati da Perperoglu (fallo inesistente a 0.01 dalla sirena), l'ultimo quarto parte sul 54-54: se Kleiza continua nel suo anonimato, Angelo Gigli esce dal cappello di coach Banchi e, a differenza di quanto visto durante la stagione, riesce a tenere il campo per diversi minuti. Il botta e risposta è puntuale e sanguinoso, fino all'ultimo minuto di passione: a fil di sirena e in parità, il Forum è in piedi a guardare Daniel Hackett con la palla in mano e torna in mente l'ultimo tiro contro il Bayern Monaco. Il sogno però non torna realtà: DH questa volta sbaglia, e i conti si chiudono sul 71-73 che lascia rimpianti e interrogativi sul futuro europeo.

Crediti: euroleague tv, Savino Paolella