Emma Watson: L'ironico parallelismo tra "La Bella e la Bestia" e Harry Potter!

Belle e Neville Paciock
Ecrit par

Nella nuova clip del live action de “La Bella e la Bestia” c’è un curioso parallelismo con la saga di Harry Potter. Ecco di cosa si tratta!

Alcuni giorni fa, la Disney ha rilasciato la prima clip canora del nuovo live action de “La Bella e la Bestia”, in cui Emma Watson si esibisce in una performance musicale per la prima volta in assoluto. Si tratta di “Belle”, la canzone di apertura del classico del 1991, che presenta agli spettatori le caratteristiche della protagonista della storia e il suo rapporto con gli altri abitanti del villaggio. Non pochi fan particolarmente attenti si sono accorti di un curioso parallelismo tra una scena di questa clip e una famosa sequenza di “Harry Potter e la pietra filosofale”, il film che ha fatto conoscere la giovane attrice britannica al grande pubblico.

Si tratta della scena in cui Belle aka Emma Watson si avvicina a Monsieur Jean e gli domanda se ha perso ancora una volta qualcosa. “Credo di sì”, risponde l’anziano signore. “Il problema è che non ricordo che cosa”. Questo scambio di battute vi ricorda niente? Nel primo film della saga di J. K. Rowling (qui le ultime notizie su “Animali fantastici e dove trovarli”) Hermione ha un dialogo molto simile con il piccolo Neville Paciock che, nel momento in cui riceve la Ricordella regalatagli da sua nonna, dice all'amica che anche lui non ricorda che cosa ha dimenticato. Se questa citazione sia voluta resta un mistero, in ogni caso ai fan di Harry Potter il parallelismo non è certamente sfuggito. Voi l’avevate notato?

Crediti: Disney/Warner Bros