Emma Marrone vs Selvaggia Lucarelli a Sanremo 2015, le offese e le difese

Selvaggia Lucarelli pro o contro Emma Marrone?
Ecrit par

Emma Marrone a Sanremo 2015: giusta, sbagliata, elegante, sciatta? Le critiche, le difese e le prese in giro alla valletta a cui Belen Rodriguez ha portato via il fidanzato.

Selvaggia Lucarelli è pro o contro Emma Marrone? O semplicemente spara una pioggia di tweet e post non schierati ma dettati dall’ironia del momento? Emma Marrone non è la rivelazione del Festival di Sanremo 2015; al pubblico piaceva già com’era, involontaria Bridget Jones suo malgrado nel teatrino dei gossip. La stampa scandalistica non perdona, ed Emma, oltre a dover vedere il proprio fidanzato insieme a un’altra, ha dovuto subire delle corna gigantesche dipinte su tutte le testate, ma questo – come spesso si dice – è il prezzo della popolarità. Cenerentola sulla difensiva, come neò momento autoreferenziale della serata del 13 febbraio “Ne hanno dette di cotte e di crude: i capelli, i vestiti, la faccia. Carlo, mettimi una musica figa come a Rocio. Non sarà lo stesso effetto ma mi vivo bene questo sogno, perché me lo merito”, Emma Marrone passa le conferenze stampa a difendersi anche per cose che non ha fatto. Emma è “single e felice” , come ha dichiarato la mattina del 14 febbraio. Selvaggia Lucarelli l’aveva difesa su Libero Quotidiano all’epoca del tradimento del suo ex fidanzato ballerino con Belen.

“Emma è una cornuta di successo” aveva scritto la blogger (ma è un complimento, siamo sicuri? ) “Emma Marrone non è solo una delle più grandi voci nel panorama musicale. È il più grande riscatto defilippiano in circolazione. È colei che ti fa assolvere Maria De Filippi da reati inaccettabili: anni di tronisti trogloditi, corteggiatrici buzzurre e attori americani tra buste giganti e cornuti redenti, ridotti alla dignità di una spugnetta lavapiatti. Le riesci perfino a perdonare Rudi Zerbi. Perchè Emma le ha tutte, le virtù. Il passato da ragazza umile e il riscatto sociale, battezzato dal talento. Dal pulire le scale a dieci euro, a scendere le scale di Sanremo col vestito da migliaia di euro”. La difesa torna attuale adesso, perché Selvaggia Lucarelli ha attaccato Emma durante la terza serata di Festival, quella delle cover. Selvaggia ha twittato velenosamente, paragonando Emma in Valentino alle gemelline di Shining. E, mentre il fotomontaggio diventa virale, qualcuno non ride così tanto alle battute della Lucarelli. Gigi D’Alessio si rivolta a un suo tweet per difendere la sua virilità, mentre Siria esprime senza eufemismi la sua esasperazione di fronte ai veleni di Selvaggia Lucarelli. Ed è proprio durante la querelle che la blogger rispolvera il suo apologo pro-Emma del 2012. Ma siamo sicuri che fosse davvero una difesa e non (molto tra le righe) un’ironica presa in giro? In ogni caso, se Emma piace è perché è umana, perché trasuda una meravigliosa aura di normalità, perché chiunque fa molta meno fatica a identificarsi con Bridget Jones piuttosto che con Rocio Munoz Morales.

Crediti: Youtube, Daring To Do, Archivio Web