Emis Killa agli MTV Awards 2015: Che showman!

Emis Killa durante l'intervista
Ecrit par

Emis Killa ha presentato gli MTV Awards 2015 e prima di salire sul palco ci ha parlato del ruolo di presentatore e del suo prossimo lavoro… Scopri di più su melty!

Ieri, domenica 14 giugno, Emis Killa ha presentato gli MTV Awards 2015 che si sono aperti con un pre-show presentato da Brenda Lodigiani che ha ospitato sul palco anche i The Kolors, i vincitori della quattordicesima edizione di Amici. Tanti sono i fan che sono accorsi al Parco delle Cascine di Firenze, luogo dove si sono tenuti gli MTV Awards 2015 e non solo per gli artisti che si sono esibiti durante la serata ma anche per Emis Killa, presentatore ufficiale dell’evento (leggi anche: MTV Awards 2015: Un successo al Parco delle Cascine di Firenze): “Sarò un misto tra presentatore professionale e rapper. Farò lo showman”, ci ha promesso Emis Killa prima di salire sul palco degli MTV Awards 2015. Nonostante la voglia di salire sul palco in veste di conduttore, Emis Killa ci confida che preferisce comunque calcare il palco da rapper: “Fra rappare o presentare? Meglio rappare! ” Infatti, il rapper ha già in cantiere un nuovo lavoro: Keta Music 2. Emis Killa definisce Keta Music 2 come “un tributo al primo lavoro”, uscito nel 2009. Un lavoro che ha già preso forma dato che il rapper ne ha rivelato anche la tracklist: “C’è già un po’ di movimento sui social network, l’ho già annunciato e ho già svelato tutta la tracklist”.

Emis Killa agli MTV Awards 2015: Che showman!

Emis Killa è molto apprezzato dal pubblico, non solo per la sua musica ma anche per la sua presenza fisica e a questo proposito, ha voluto fare chiarezza su quanto scritto su di lui ultimamente: “Non sono stanco di essere bello, ho detto: sono stanco di chi sotto le mie foto o di qualsiasi cosa che io pubblichi scrive solamente commenti inerenti alla bellezza”. Questo perché Emis Killa vuole essere apprezzato per la sua musica: “Sarei stupido a dire voglio essere brutto […] mi dispiace, però il messaggio era un altro: voglio dare importanza alla musica e non alla faccia. Sono contento comunque di avere un riscontro anche sotto quel punto di vista perché l’immagine nel 2015 conta molto, è difficile avere una faccia che piace poco e riuscire comunque nel tuo intento però non bisogna dimenticarsi che parte tutto dalla musica. Io sono cresciuto ascoltando la musica senza sapere che faccia avessero gli autori e i cantanti, magari lo scoprivo dopo due anni che li ascoltavo, adesso invece arriva prima la faccia e poi la musica però, insomma, quando vedo che c’è più interazione sui social network quando pubblico una mia foto piuttosto che magari il mio singolo nuovo mi demoralizzo un po’, questo è quello che volevo dire”.

Crediti: Valentina Cestari, Facebook, YouTube