Elezioni Sardegna 2014: Laura Fois, perché mi candido con Michela Murgia

Laura Fois
Ecrit par

Laura Fois, 27 anni di Sassari, è la prima under 30 intervistata da melty.it tra i candidati alle Elezioni regionali in Sardegna del 16 febbraio 2014. Fa parte della lista “Sardegna Possibile dell'aspirante governatrice Michela Murgia.

“Michela Murgia dice che odia lo sport? Poco male, sa delegare in tutti i campi, e infatti in lista siamo ben quattro cestisti, tra giocatrici e dirigenti”. Laura Fois, 27 anni di Sassari, è al settimo cielo dopo la vittoria della Dinamo Sassari nelle final eight di basket a Milano, gioca ad Elmas in Serie B ma disputerà la partita più importante domenica 16 febbraio, quando si svolgono le elezioni regionali che daranno un nuovo governatore e una nuova giunta alla Sardegna. La lista della scrittrice e già premio Campiello Michela Murgia, “Sardegna Possibile”, include gli indipendentisti di “Progres” di cui fa parte anche Laura, gli amministratori locali di “Comunidades” e infine “Gentes”, persone provenienti dalla società civile. A convincerla a candidarsi sono stati gli OST (Open Space Technology), processi di democrazia partecipativa che hanno costruito il programma.

Laura, passiamo alle presentazioni. Chi sei e perché ti candidi? “Ho studiato scienze politiche a Sassari, Madrid e alla Luiss di Roma. Ora sono allieva del progetto 'I'M Sardegnaa', che punta a formare manager d''impresa e innovazione per l'Isola. Mi candido perché mi è stato proposto da una persona che stimo che lavora all'Università di Sasari. Aderisco a questa progetto perché per la prima volta mi sono sentita parte della costruzione di idee per la Sardegna. Se eletta, la prima cosa che farei sarebbe lavorare a un piano di occupazione per i giovani".

Elezioni Sardegna 2014: Laura Fois, perché mi candido con Michela Murgia - photo
Elezioni Sardegna 2014: Laura Fois, perché mi candido con Michela Murgia - photo

Per chi hai votato finora? “Ho sempre votato Partito Democratico e poi Sel, e proprio con Sel ho avuto la mia prima tessera politica. E' stata un'esperienza breve ma utile. Non mi considero completamente indipendentista, ma condivido l'ottica di autonomia decisionale di “Sardegna Possible” e il concetto di indipendenza identitaria dei sardi. Il Movimento 5 Stelle ha fatto da apripista: ora anche le persone proveniente della società civile possono aspirare a un ruolo di responsabilità politica, ed eccomi qui”.

Perché sostieni Michela Murgia e “Sardegna Possibile”? “Michela Murgia è la portavoce di un progetto collettivo. Delega a persone più competenti di lei su determinate materie. Mi hanno convinto le sue idee sulla cultura, il concepire il sardi come come comunità creativa consapevole e critica. E soprattutto i processi partecipativi con cui il programma è stato costruito. A differenza delle piattaforme online testate dal Movimento 5 Stelle, gli OST sono spazi reali e non virtuali, la partecipazione è diretta e territoriale, non passa dal web. Lo scopo è che la progettazione partecipata venga estesa anche all'implementazione delle politiche se avremo la possibilità di governare la regione".

Elezioni Sardegna 2014: Laura Fois, perché mi candido con Michela Murgia

Qual è la ricetta per migliorare l'occupazione giovanile in Sardegna? “Manca la capacità di fare rete e finanziare l'imprenditoria. Manca la formazione sui lavori legati al territorio ed è necessario creare un'attività di lobby della regione a Bruxelles, visto che è praticamente impossibile eleggere un eurodeputato (il collegio elettorale riunisce Sardegna e Sicilia, ndr). Il problema più grande resta l'assenza di contatti tra università, istituti di ricerca e aziende. I giovani laureati sono privi di qualsiasi orientamento. Bisogna quindi stabilire l'obbligo del tirocinio universitario, oltre che dell'esperienza di studi all'estero. Il mio obiettivo è creare reti, permettere ai sardi di costruire reti innovative e di economie relazionali”.

Crediti: Youtube, Sardegna Possibile, facebook