Terroristi Egitto: Il video della decapitazione jihadista

Le immagini dell'esecuzione delle quattro spie
Ecrit par

Nuove e tragiche immagini giungono dall'Egitto, dove un gruppo di jihadisti vicino ad Al Qaeda ha decapitato quattro persone e mostrato tutto in un macabro video di propaganda. Un'altra barbara esecuzione dopo quella di James Foley.

Ventinove minuti di propaganda filo-Al Qaeda che si concludono con le terribili immagini della decapitazione di quattro persone. Si tratta di un filmato diffuso da Ansar Bayt al-Maqdis, gruppo terroristico con base in Siria che ha tolto la vita a quattro cittadini egiziani. Le quattro persone decapitate erano accusate di aver fornito informazioni ai servizi segreti israeliani su un raid avvenuto lo scorso 23 luglio in cui avevano perso la vita tre membri dello stesso gruppo. Le quattro spie erano state catturate mentre si dirigevano verso la città di Sheikh Zuwaid, a pochi chilometri di distanza dalla striscia di Gaza. Se fosse confermata l'autenticità del filmato sarebbe la prima volta che un gruppo terroristico in Egitto esegue decapitazioni davanti alle telecamere. Il video è stato caricato dal gruppo direttamente su Youtube. Le immagini sono molto forti e vi invitiamo ad aprire il video consci del contenuto e della violenza delle stesse. I primi 20 minuti del video mostrano una lunga serie di minacce alle spie e testimonianze di tutti i martiri dei jihadisti, mentre gli ultimi 8 si concentrano sull'esecuzione vera e propria.

>>> Guarda il video dell'esecuzione da parte del gruppo jihadista

Altri articoli su James Foley: Davide Bono (M5S), video decapitazione è "Complotto"Jim Foley: Selfie di solidarietà per il reporter ucciso in IraqJames Foley: La lettera ai genitori prima della decapitazioneJames Foley: ISIS, 'Arrestare cittadini britannici in Siria e Iraq'

Terroristi Egitto: Il video della decapitazione jihadista

Le immagini sono di buona qualità e mostrano i membri del gruppo con fucili e passamontagna con le bandiere jihadiste sullo sfondo, mentre i quattro sventurati sono inginocchiati davanti alle telecamere. Il capo legge un lungo proclama di accusa alle spie: alle vittime viene estorta una confessione con due di loro che si dichiarano affiliati di Mossad. Lo stesso uomo poi imbraccia un coltello, schiaccia il corpo di uno dei malcapitati per terra tagliandoli di netto la testa. Copione macabro che si ripete per tutte le altre vittime le cui teste mozzate vengono poi sistemate sui cadaveri inermi in un lago rosso indistinto di sabbia e sangue. Queste le parole del miliziano autore dell'esecuzione: “Dio ci ha consigliato di non essere amici di ebrei e cristiani e chiunque contraddice l'ordine divino sarà come loro. Gli ebrei devono capire che la nazione islamica si è risvegliata, tutti i loro piani e complotti sono noti. Per voi sarà l'inferno". Le immagini sono terribilmente simili a quelle della decapitazione del giornalista James Foley e, nonostante alcuni tagli, colpiscono per efferatezza e cattiveria.

Terroristi Egitto: Il video della decapitazione jihadista
Crediti: Archivio web, Youtube