Ecco perché Gigi Hadid non si sente una donna perfetta

La top model Gigi Hadid
Ecrit par

Gigi Hadid ha raccontato in un video sponsor per Reebok cosa significa per lei l’allenamento e perché si sente imperfetta, nonostante la sua oggettiva bellezza…

Gigi Hadid è una delle top model più cercate del settore. Ha solo 22 anni, ma nella sua vita ha già avuto decine di esperienze che l’hanno arricchita prima di tutto umanamente. Gigi ha un fisico statuario, lunghi capelli biondi e un volto incantevole, eppure dice di non essere perfetta, dimostrando di essere una persona umile e molto più “umana” di quanto molta gente non creda. Recentemente la modella ha raccontato cosa significhi per una come lei sopportare la pressione che deriva non solo dall’industria della moda, ma anche dal mondo esterno, per il quale devi apparire sempre perfetta, senza mostrare debolezze. Ma la Hadid non intende piegarsi a questi meccanismi e, al contrario, vuole parlare apertamente anche di quello che spesso spaventa. In passato Gigi ha avuto il coraggio di affrontare argomenti difficili come il bullismo e la depressione, malattia contro cui combatte il suo fidanzato, Zayn Malik.

LA BELLISSIMA GIGI HADID
Ecco perché Gigi Hadid non si sente una donna perfetta - photo
Ecco perché Gigi Hadid non si sente una donna perfetta - photo
Ecco perché Gigi Hadid non si sente una donna perfetta - photo
Ecco perché Gigi Hadid non si sente una donna perfetta - photo
Ecco perché Gigi Hadid non si sente una donna perfetta - photo

Come testimonial di Reebok, Gigi Hadid ha spiegato in un video che l’allenamento fisico l’aiuta a focalizzarsi meglio sul suo lavoro, inquadrandolo sotto una luce diversa: “Devi andare al lavoro pronto a escludere tutto ciò che è al di fuori del tuo ambiente professionale. Essere capaci di ‘cambiare canale’ nella propria mente significa essere in grado di separare i propri pensieri e focalizzarsi su ciò che si sta facendo in quel momento”. La giovanissima Hadid ha anche dichiarato che la carriera da modella non significa solo apparire belle e in forma e che il suo primo dovere è soddisfare i criteri dello stilista. Poi ha parlato delle critiche: “Siccome il mio lavoro è legato all’apparenza fisica, la gente crede che ciò significhi che tu non sia altruista… Quindi spero che tutti si rendano conto che il punto è proprio questo. Non importa. Non siamo perfetti”, ha concluso la modella.

Crediti: Archivio web