Doctor Who 9x06: ‘The Woman Who Lived’, riassunto e commento

il Dottore e Ashildr
Ecrit par

In Doctor Who 9x06 il Dottore incontra ancora una volta la giovane Ashildr, ormai diventata molto diversa dalla ragazzina dolce e impaurita che viveva felice nel villaggio vichingo.

Con il sesto episodio della nona stagione di Doctor Who, intitolato “The Woman Who Lived”, si è concluso l’arco narrativo dedicato ad Ashildr (aka Maisie Williams), resa immortale dal Dottore in “The Girl Who Died”. Molti anni dopo aver salvato il villaggio della giovane vichinga, il protagonista si ritrova nella Londra del ‘600 durante il monitoraggio di un’energia aliena che – da quanto poi scopre – viene emessa da un amuleto in grado di aprire un portale tra gli universi. Lontano da Clara – impegnata con la scuola – il Dottore incontra di nuovo Ashildr mentre questa sta commettendo una rapina nei panni del temuto bandito “Nightmare”. La ragazza sembra completamente un’altra persona rispetto a quella che il Dottore ha conosciuto molto tempo prima. È fredda, distaccata e a malapena si ricorda il nome con cui è nata (chiama se stessa “Me”). “Non sono la madre di nessuno, né la moglie, né la figlia. Sono la compagna di me stessa”, spiega Ashildr indurita dalla mortalità e dalla perdita. In “The Woman Who Lived” il Dottore si deve confrontare con le contraddizioni portate dalla sua decisione di aiutare la ragazza utilizzando il dispositivo medico dei Mire: da una parte ha salvato Ashildr da una scomparsa precoce dandole la possibilità di continuare a vivere, dall’altra l’ha condannata a un’esistenza solitaria che l’ha trasformata semplicemente in “Me”.

Me tiene dei diari nei quali annota la sua storia. Grazie a questi, il Dottore scopre l’incredibile sofferenza che la donna ha provato nel corso degli anni – in cui è compresa anche la perdita dei suoi bambini. Durante l’episodio, Me chiede al reticente protagonista di portarla con sé e salvarla dalla sua esistenza vuota. Nell’eventualità di un rifiuto del Time Lord, però, Me ha elaborato un piano alternativo: si è alleata con un alieno chiamato Leandro – che dice di essere l’ultimo rimasto della sua specie – e insieme a lui sta pianificando di utilizzare l’amuleto per scappare dalla Terra. Una notte, Me e il Dottore si avventurano a rubare l’amuleto alieno e, quando vengono scoperti, Me non ha alcun problema a puntare la sua pistola contro il padrone di casa. Lo stesso avviene quando i due protagonisti incontrano un bandito locale, Sam Swift. Il Dottore dissuade la ragazza a uccidere l’uomo ricordandole: “Uccidilo e farai di me un tuo nemico”. Alla fine, il Dottore incontra finalmente Leandro e apprende il piano di Me, scoprendo anche che l’amuleto per funzionare richiede che una vita venga sacrificata. Consapevole dell’opposizione del Dottore, Me lo consegna alle sue guardie mentre organizza la morte per impiccagione di Sam Swift – in modo da poter utilizzare l’amuleto per scappare con Leandro. Il Dottore riesce e liberarsi corrompendo gli scagnozzi di Me e parte a cavallo verso la piazza della città.

Doctor Who 9x06: ‘The Woman Who Lived’, riassunto e commento

Una volta arrivato, il Time Lord (con un siparietto divertente) riesca a fermare l’esecuzione di Swift, impedendo così a Me e a Leandro di partire. Ma la ragazza attacca l’amuleto sul corpo del ladro e riesce comunque ad aprire il suo portale tra i mondi. Quando delle navi spaziali si fiondano su Londra e cominciano ad attaccare gli abitanti della città, Me e il Dottore comprendono le vere intenzioni dell’alieno Leandro: aprire una breccia per far sì che il suo popolo riuscisse a penetrare sulla Terra. Quando osserva la sofferenza che ha causato ai cittadini di Londra, Me si rende conto di non essere poi tanto senza cuore e blocca il portale salvando la vita a Swift nell’unico modo possibile: dandogli l’immortalità con il secondo dispositivo medico dei Mire lasciatole dal Dottore molti anni prima. L’episodio si chiude con un toccante dialogo tra Me aka Ashildr e il Dottore, che le spiega di non poterla portare con lui proprio perché, “Le persone come noi vanno avanti per troppo tempo. Ci dimentichiamo di quello che è importante. L’ultima cosa di cui abbiamo bisogno è l’uno dell’altra”. “The Woman Who Lived” racconta un’avventura laterale piuttosto importante per l’evoluzione del personaggio del Dottore, sempre più consapevole di quello che perderebbe con la scomparsa di Clara e sempre più attaccato alla ragazza a cui, inevitabilmente, dovrà dire addio nel corso di questa stagione (Jenna Coleman infatti ha confermato di aver lasciato la serie). Doctor Who tornerà sul canale BBC One il prossimo 31 ottobre con il settimo episodio, intitolato “The Zygon Invasion”.

Crediti: BBC