Dinamo Sassari-Reggio Emilia: Finale scudetto gara6, diretta tv e streaming

Dinamo e Reggiana, a chi il tricolore?
Ecrit par

Stasera Dinamo e Reggiana in campo per gara 6 di finale scudetto. A farla da protagonista sono le polemiche, sardi e reggiani devono chiedersi cui prodest. Scopri come seguire la diretta tv e streaming.

In questi playoff sono state due realtà esemplari (con rare eccezioni) per correttezza e calore: Dinamo Sassari e Pallacanestro Reggiana, tanto giocatori e staff quanto le tifoserie, non si sono quasi mai lasciate andare ad atteggiamenti estremi o provocatori, lasciando il nervosismo ad altri (ad esempio l'EA7 Milano o il presidente della Reyer – e neosindaco di Venezia – Luigi Brugnaro) e facendo parlare il campo. Ora, però, la febbre sale, non solo perché in gioco c'è il tricolore, ma anche perché tanto i sardi quanto gli emiliani sono consapevoli che un'occasione così ghiotta (una finale da giocarsi contro un'avversaria di pari livello) difficilmente ricapiterà. In particolare i reggiani che stasera, in gara 6, potrebbero già laurearsi campioni d'Italia. E allora anche chi finora aveva mostrato una calma olimpica (gli allenatori e alcuni giocatori) e celebrato gemellaggi (i tifosi), complici terne arbitrali non sempre all'altezza, ora si fa prendere dall'irascibilità e rischia di rovinare il clima festoso di queste finali.

Dinamo Sassari-Reggio Emilia: Finale scudetto gara6, diretta tv e streaming

Secondo i reggiani gli arbitri hanno chiaramente favorito i sardi, secondo i sardi viceversa. Sui social network sardi serpeggia l'astio verso i telecronisti Rai (e anche alcuni siti web) per l'evidente partigianeria pro-Reggio, su quelli reggiani ci si chiede com'è possibile che Michelini&Co. siano così apertamente schierati in favore di Sassari. Max Menetti se la prende con gli arbitri che dovrebbero tutelare maggiormente Darjus Lavrinovic (il quale, assente stasera, si è infortunato però in una situazione non fallosa), Stefano Sardara se la prende con il pubblico del PalaBigi per i presunti insulti razzisti a Shane Lawal (solo perché qualche imbecille seduto nei pressi del presidente sassarese avrà pensato così di provare a distrarre il dominante centrone afroamericano). E potremmo andare avanti. Ma la domanda che tutte le parti in causa dovrebbero porsi è: ne vale davvero la pena?

Vale davvero la pena di rovinare una serie unica nella storia in questo modo? Vale davvero la pena di regalare uno spettacolo così squallido (non tecnicamente, si intende) ai milioni di telespettatori che stanno seguendo le gesta di biancoblù e biancorossi? Vale davvero la pena di abbassarsi al livello di avversarie meno virtuose – o, peggio, del calcio – nella vana speranza di veder lievitare le proprie chance di scudetto (e rischiando peraltro di ottenere l'effetto contrario)? Vale davvero la pena di sconfessare quanto predicato (e messo in atto) per tutta la stagione a un paio di partite dalla fine? La risposta, ovviamente, è no. E allora facciamo appello al buon senso di entrambe le fazioni affinché intraprendano la via della distensione e dell'equilibrio, lasciando che a determinare le sorti della finale scudetto siano i giocatori in campo e accettandone il verdetto senza speciose polemiche. È vero: una delle due contendenti, stasera o fra due giorni, vedrà svanire un'occasione che rimpiangerà probabilmente per anni, se non decenni; ma gli attriti degli ultimi giorni rischiano solamente di rendere la sconfitta ancor più amara. Ricordiamo che gara 6 potrà essere seguita in diretta tv alle 20.45 su Rai Sport 1 (canale 57 del digitale terrestre, canale 227 del bouquet Sky) o in live streaming sul sito web dell'emittente di Stato.

>>> GUARDA BANCO DI SARDEGNA SASSARI-GRISSIN BON REGGIO EMILIA IN DIRETTA STREAMING

Crediti: Melty, Archivio web