Dinamo Sassari in finale scudetto, il video della festa

Formenti con la figlioletta
Ecrit par

E' online il video degli ultimi secondi del 4° quarto e del tempo supplementare della gara 7 di Olimpia Milano-Dinamo Sassari, vissuti dalla panchina. Guarda il video dei festeggiamenti al Forum!

Mancano 8 secondi alla sirena finale di gara 7 tra Olimpia Milano e Dinamo Sassari. I campioni d'Italia sono avanti di 3 punti, Sassari ha chiamato time-out e può riprendere il gioco dalla metà campo avversaria. Niccolò Melli esegue le consegne di Luca Banchi, commette subito fallo su Jerome Dyson e cade male sulla caviglia, rimanendo a terra dolorante. Dalla lunetta Dyson non sbaglia il primo tiro libero, e accorcia le distanze. A questo punto, potrebbe segnare portando i suoi a meno 1, e obbligare la squadra a un nuovo fallo per prolungare la lotteria dei tiri liberi. Ma la Dinamo di gara 7 è dominante a rimbalzo (Lawal ne ha presi 21, più della metà offensivi), e il play ci prova, spedendo la palla sul ferro. Al rimbalzo la spunta proprio Dyson, si allontana, tira in sospensione e sbaglia. Il cronometro scorre ma Lawal sporca per Rakim Sanders, che ha uno spiraglio, appoggia al tabellone poco prima della sirena e manda in visibilio la gradinata dei tifosi ospiti. Il video realizzato da sardegnasport.com documenta quegli istanti dalla panchina: Meo Sacchetti sta ridendo, ha già capito tutto, ai supplementari la spunterà la Dinamo. Nel frattempo Geppi Cucciari, la tifosa più illustre a bordo campo, è incurante delle telecamere: “Cazzo sì!”, è il suo raffinato commento.

Dinamo Sassari in finale scudetto, il video della festa

La curva parte con il classico “Chi non salta non ci crede! ”, nato alla stagione 1998-99, quando sotto la guida di Andrea Carosi la Dinamo sfiorò in Serie A2 una salvezza clamorosa, inanellando una decina di vittorie consecutive. Il coach è protagonista anche degli ultimi secondi della partita, quando Brian Sacchetti è in lunetta e mette i tiri liberi dell'81-86. Niente, Meo è girato di spalle, beve un po' d'acqua, non vuole vedere nulla. Qualche secondo più tardi, dopo il tuffo di Dyson per prendersi pure l'ultima palla, il primo ad abbracciarlo è proprio il figlio Brian, mentre la panchina corre a festeggiare Shane Lawal, il migliore in campo. Tra i giocatori l'unico a cercare innanzitutto la propria donna è Jeff Brooks, mentre Formenti prende in braccio la figlioletta. Il resto della festa non è memorabile, perché parte del pubblico di Milano ha già lasciato il Forum, il resto pensa bene di fischiare i vincitori, invece che applaudirli come farebbe un palasport civile. Qualche applauso lo riserverà più tardi per le lacrime di Gentile. Kenny Kadji provoca i tifosi avversari, e insieme a Shane Lawal si toglie qualche sassolino dalla scarpa con gli arbitri: seguono squalifiche per entrambi, con il pivot nigeriano costretto a saltare gara 1 della finale. Guarda il video della festa della Dinamo!

Crediti: Sardegna Sport