Dinamo Sassari-Grissin Bon Reggio Emilia 115-108 d3ts: Finale gara 6, analisi e highlights

Jerome Dyson, eroe anche in gara 6
Ecrit par

In una gara 6 per la quale ogni aggettivo è riduttivo, la Dinamo Sassari batte la Grissin Bon Reggio Emilia 115-108 dopo tre supplementari e porta la finale scudetto a gara 7. Decisivo Jerome Dyson. Guarda i video highlights.

Una squadra che arriva al terzo tempo supplementare in trasferta senza il suo miglior lungo (e senza il play di riserva) non merita di perdere. Ma una serie che arriva al terzo overtime in gara 6 merita senza dubbio di arrivare a gara 7, e allora – non ce ne vogliano i tifosi reggiani – forse è giusto che la finale scudetto si decida venerdì sera al PalaBigi, dopo che la Dinamo Sassari è uscita vincitrice dalla sesta sfida della serie per 115-108 al termine di 55' (effettivi, in realtà una maratona di oltre due ore e mezza) di battaglia. La Grissin Bon, del resto, ha avuto varie ghiotte opportunità per laurearsi campione d'Italia al PalaSerradimigni, ma le ha sprecate tutte e per giunta con i suoi uomini migliori: Andrea Cinciarini con due errori sulla sirena, Rimas Kaukenas con un paio di pesanti sfondamenti e una pesantissima palla persa a un minuto dalla quarta sirena, Amedeo Della Valle con una forzatura poco prima della quinta sirena.

Dinamo Sassari-Grissin Bon Reggio Emilia 115-108 d3ts: Finale gara 6, analisi e highlights

Quasi impossibile, in poche righe, raccontare l'interna gara: nel primo tempo il canovaccio è sulla falsariga di quello delle prime cinque partite, ma con alcune novità. La Dinamo, infatti, continua a maltrattare il ferro dalla lunga distanza (0/10 all'intervallo) e – di contro – dominare a rimbalzo, mentre la Reggiana fa circolare magistralmente la palla trovando soluzioni efficaci anche di fronte ai raddoppi sardi. La novità, però, è che da una parte gli uomini di Meo Sacchetti provano ad attaccare il punto debole della difesa a zona portando Shane Lawal o Jeff Brooks a ricevere all'altezza della lunetta; dall'altra che, in assenza di Darjus Lavrinovic, i biancorossi hanno comunque un eccellente contributo dei lunghi grazie al fulminante inizio di Vitalis Chikoko, a un Ricky Cervi finalmente in controllo e soprattutto a un diabolico Giovanni Pini, che va spesso sotto a rimbalzo ma rende la pariglia con canestri e falli presi con astuzia.

Dinamo Sassari-Grissin Bon Reggio Emilia 115-108 d3ts: Finale gara 6, analisi e highlights

Nella ripresa le squadre continuano a mettere il naso avanti a turno, prima la Grissin Bon con un inarrestabile Kaukenas, poi il Banco di Sardegna con Lawal che continua a troneggiare, ma quando la Dinamo sembra poterla spuntare è un provvidenziale Achille Polonara a segnare il canestro del 78-78 a 35” dalla fine. Jerome Dyson si prende la responsabilità dell'ultimo tiro ma viene sanzionato con un dubbio sfondamento su Kaukenas, mentre dall'altra parte Cinciarini non riesce a segnare il tiro-scudetto. Nel primo supplementare è Reggio a scappare e farsi riprendere dal solito Dyson, mentre nel secondo supplementare, con i giocatori che iniziano a uscire per falli, è Sassari a provare ad accelerare con un determinato Rakim Sanders ma gli indomabili emiliani, punto dopo punto, risalgono la china trovando addirittura il vantaggio con Della Valle ai liberi. Dopo il pareggio di Dyson dalla lunetta è stavolta capitan Devecchi a prendersi l'ultimo tiro, anche lui senza fortuna. Si giunge dunque, di fronte a un PalaSerradimigni tra l'attonito e l'elettrizzato, al terzo supplementare, e stavolta David Logan e “Mr. Distanza siderale” Dyson (26 punti e 36 di valutazione) dicono basta trovando la mira dalla lunga: inizia il Professore, conclude con una serie di prodezze la guardia decisiva già in gara 4. Max Menetti finisce con tutti i giovani in campo per provare a conservare almeno un pizzico dell'energia dei suoi, in vista di una gara 7 che avrà dell'epico, mentre il popolo biancoblù osanna e si congeda dai protagonisti di una squadra che comunque vada ricorderà a lungo. Del resto questa finale – non solo per i club interessati – è già entrata nella leggenda.

>>> STATISTICHE E ALTRI HIGHLIGHTS

Crediti: Dinamo Sassari, Legabasket