Dexter 7, The Walking Dead 3 e Treme: le migliori serie TV del 2012

La locandina di 'Treme'
Ecrit par

La redazione di melty.it ha eletto le migliori serie del 2012: 'Dexter', 'The Walking Dead' e 'Treme', ecco le nostre motivazioni.

Il 2012 è stato un anno ricco di novità per le serie tv: la redazione di melty.it ha deciso di eleggere le tre migliori e – se non lo avete mai fatto - darvi una buona ragione per guardarle. Ecco a voi 'Dexter', 'The Walking Dead' e 'Treme'.

La prima serie di cui vogliamo parlarvi è 'Dexter': giunta alla sua settima e ultima stagione, le avventure del serial killer più amato al mondo non hanno bisogno di presentazioni. 'Dexter' ci piace perché rivisita il cliché della serie poliziesca, probabilmente tra i temi più abusati insieme al mondo ospedaliero, inserendo una prospettiva che ribalta il punto di vista dello spettatore. Per una volta e nostro malgrado, ci troviamo a parteggiare per chi i crimini li commette e allo stesso tempo li risolve: dove non arriva la giustizia arriva Dexter Morgan, il tecnico della polizia scientifica di Miami che uccide secondo un inquietante rituale coloro che si sono macchiati di omicidio. La qualità del telefilm varia nel corso delle sette stagioni, ma in generale 'Dexter' puo vantare un'ottima fotografia, una sceneggiatura interessante e dei personaggi originali.

'Dexter'
'Dexter'

La seconda serie selezionata da melty.it è 'The Walking Dead'. La terza stagione del telefilm del momento è in pausa natalizia e gli episodi della terza stagione riprenderanno a metà febbraio. 'The Walking Dead' è una serie in crescendo dal primo episodio: se la tematica dell'invasione zombie pesca nell' horror americano più trito, non si può certo dire che il trattamento del soggetto sia banale. Nel corso delle tre stagioni l'accento si sposta sempre di più sulla competizione tra gli uomini rimasti soli in un mondo senza regole: quando la morte si nasconde a ogni passo, l'etica viene messa in discussione e così anche la nozione di eroe. Se lo sceriffo Rick Grimes può apparire a prima vista come il classico eroe da far west, il corso degli eventi sta conferendo più sfumature a un personaggio inizialmente piatto. Meravigliosi il trucco e le scene di massa che vedono coinvolti gli "walkers", tra i più realistici mai apparsi sul piccolo schermo.

'The Walking Dead 3'
'The Walking Dead 3'

L'ultima serie di cui vogliamo parlarvi è qualitativamente la migliore, ma forse la meno conosciuta: si tratta di 'Treme', nuovo capolavoro del giornalista, scrittore e sceneggiatore David Simon. Alcuni potranno ricordarlo per 'The Wire', gioiello televisivo sul mondo della criminalità di Baltimora; al momento Simon è impegnato nella quarta e ultima stagione di 'Treme'. La serie prende il nome da un quartiere di New Orleans e descrive i tentativi di rinascita della città nei mesi successivi al passaggio devastante dell'uragano Kathrina. 'Treme' è stato accolto dagli abitanti di New Orleans come una rappresentazione fedele e profonda della cultura, delle tradizioni e dei problemi di una delle città più affascinanti degli Stati Uniti. Dal cibo, alla politica, alla musica, la città, fondata nel 1718 dai francesi, è un collage di culture, tradizioni e sfide che David Simon sa rendere attraverso personaggi unici e estremamente caratterizzati; il cast è eccezionale, i camei da parte dei musicisti della città delle perle rare, la colonna sonora un capolavoro. David Simon non lascia nulla al caso e nella sua spietata rappresentazione della corruzione e della bellezza decadente della città tarsforma ogni dettaglio in una chiave per scoprire un mondo nuovo. Insomma, dopo 'I Soprano', e 'The Wire' ecco un altro successo targato HBO.

The Walking Dead 3 - Una scena da 'Treme'The Walking Dead 3 - Una scena da 'Treme'The Walking Dead 3 - Una scena da 'Treme'The Walking Dead 3 - Alcuni personaggi di 'Treme'