Destiny: Xur e i Nove, chi sono e da dove vengono?

Destiny, Xur e i Nove, origini e segreti
Ecrit par

Destiny 2 uscirà forse a settembre 2016. In attesa del seguito, esploriamo tutti i misteri del primo capitolo grazie al "lore" e agli speciali di The Tower.

Quando Destiny approdò sul mercato in versione PS4, Xbox One, PS3 e Xbox 360, i gamer italiani, incuriositi dal progetto, si fiondarono subito tra i pianeti e le stelle messe a punto dai ragazzacci di Bungie. Nacquero clan, gruppi di amici e interminabili sessioni Raid, fino alla nascita successiva di The Tower e del gruppo Facebook The Tower - Destiny Italia, portali di riferimento per la community tricolore dell'MMOFPS americano. Il resto è storia, o meglio tante storie, narrate nelle Carte Grimorio e raccolte dallo stesso staff in una serie di incredibili speciali. Qui su melty ve ne abbiamo già proposto qualcuno, da quello dedicato agli Insonni (Destiny: Insonni, segreti e leggende dall'Atollo) fino ad Osiride (Destiny: Osiride, i segreti del maestro delle Prove), e in questa sonnacchiosa domenica non vogliamo essere da meno. Oggi parleremo dei Nove, alcune delle figure più misteriose ed affascinanti di Destiny, di cui amiamo - ed odiamo allo stesso tempo - il loro agente, il mercante Xur.

Xur, mercante esotico e Agente dei Nove
Xur, mercante esotico e Agente dei Nove

Come riportato dal già citato The Tower, "Capire chi siano i Nove, allo stato attuale della Lore, non è affatto facile. L’unica fonte certa su di loro è una carta Grimorio “Leggende 2” dove si leggono nove ipotesi riguardo la loro origine; una delle poche certezze è che i Nove risiedono su Giove e sulle sue Lune (Io, Europa, Ganimede etc), per questo motivo sono anche chiamati “I Gioviani”. Il Grimorio propone varie origini per queste entità: superstiti delle colonie cisgioviane, menti belliche che controllano furtive corazzate, antiche intelligenze minerarie, primi nati degli Insonni ed aspetti dell’Oscurità spezzati dal rimprovero del Viaggiatore. Insomma non c’è chiarezza riguardo la natura dei Nove, non si sa nemmeno se siano entità organiche oppure sintetiche, io opto per queste ipotesi in quanto ritengo che i Nove siano potenti Intelligenze Artificiali che custodiscono conoscenze perdute dell’Età dell’Oro. Se da un lato cogliere l’essenza dei Gioviani non è affatto facile dall’altro possiamo invece abbozzare qualche teoria sensato riguardo le loro intenzioni nei confronti della Torre e dei Guardiani".

Di sicuro i Nove hanno un obiettivo, un fine ultimo che guida le loro azioni. Cosa vogliono dai Guardiani e dalla Torre? Quale ruolo nasconde in realtà Xur? "Tutti conosciamo il misterioso mercante Xur, creato dai Nove unendo varie parti di creature diverse , che vende preziosi equipaggiamenti esotici in cambio di una valuta di valore modesto ossia le Strane Monete. Ma perché i Nove ci forniscono armi ed armature così potenti in cambio di delle monete? La mia ipotesi personale, e ribadisco personale - sono considerazioni dell'autore dell'articolo Lorenzo Divus, ndR -, è che i Gioviani vogliano inasprire il conflitto tra noi e l’Oscurità in modo che entrambe le parti si indeboliscano a vicenda. In questo modo, al momento opportuno, i Nove faranno la loro mossa cercando di conquistare l’intero Sistema Solare. Si tratterebbe quindi della classica strategia militare nota come “Dividi e conquista”". La prova nell'episodio della liberazione di Skolas. Il temibile Kell dei Kell venne donato dai Nove alla Regina Mara Sov in segno di rispetto e devozione. Un vero e proprio "cavallo di Troia", liberato poi da Xur per scatenarsi contro gli Insonni e contro gli stessi Guardiani. L'obiettivo potrebbe essere stato quello di innescare distruzione e rovina nell'Atollo, perpetrando il conflitto tra Luce ed Oscurità. Un conflitto che rivederemo in Destiny 2, forse in uscita a settembre del 2016, e già attesissimo da tutti i Guardiani, italiani e non.

Crediti: Bungie