Destiny: Osiride, i segreti del maestro delle Prove

Destiny, Prove di Osiride, trucchi e segreti
Ecrit par

In attesa del seguito di Destiny, continuano gli appuntamenti con il "lore" dell'MMOFPS Bungie. Oggi parleremo di Osiride, uno dei personaggi più affascinanti dell'universo di gioco.

Dopo aver indagato sui misteri dei leggendari Ahamkara (Destiny: Ahamkara, il più grande mistero dello sparatutto Bungie) ed aver discusso delle leggende dell'Atollo e della sua Regina (Destiny: Insonni, segreti e leggende dall'Atollo), Destiny torna protagonista con il suo "lore" sulle pagine di melty. L'universo dell'MMOFPS targato Bungie è vastissimo e per certi versi inesplorato, narrato inadeguatamente nel gioco. Solo le Carte Grimorio permettono ai Guardiani più curiosi di addentrasi nel mondo della Torre, di cui proprio il portale "The Tower" ha pubblicato tutta una serie di interessantissimi e curati speciali. Oggi vogliamo proporvi quello dedicato ad Osiride, uno dei personaggi più affascinanti che popolano l'epica moderna di Destiny. "Osiride fu un grande e potente stregone che incarnava in pieno i valori del suo ordine. Era un uomo intelligente e curioso in cui ardeva una smisurata sete di conoscenza. Lui voleva capire tutto a qualsiasi costo, desiderava comprendere il Viaggiatore e i suoi segreti e voleva conoscere la natura della Luce ma soprattutto era affascinato dall’Oscurità e in particolare dai Vex. Osiride volle studiarli per carpirne l’essenza, per capire come loro potessero controllare lo spazio e il tempo. Ben presto questa grande curiosità divenne un’ossessione, così come Toland divenne ossessionato dall’Alveare, e Osiride decise di entrare sempre più in contatto con le menti e la rete Vex. Questo atteggiamento gettò una luce sinistra sulle sue ricerche e dubbi sulla sua moralità".

Destiny, il Culto di Osiride e i suoi misteri
Destiny, il Culto di Osiride e i suoi misteri

Naturale la diffidenza e il timore diffusi sulla Torre nei confronto di Osiride, a cui sono poi state dedicate le Prove (Destiny: Prove di Osiride 2.0, le armi migliori per vincere) che tanto esaltano - e fanno disperare! - i Guardiani. Da qui un inevitabile esilio, che non impedì al "maestro" di creare una folta rete di seguaci, poi divenuto vero e proprio Culto. Questo gruppo aveva il compito di tramandare e custodire i segreti scoperti dal grande stregone in modo che non andassero mai perduti. Culto che fiorì su Mercurio: "Osiride si stabilì sul Faro, accerchiato dai suoi volumi e tomi per comprendere una volta per tutte la natura dei Vex. Alcune squadre di guardiani si recarono in questo luogo cercando di comprendere i segreti di Osiride ma tornarono a mani vuote, anzi tornano destabilizzati a causa della aura quasi mistica emanata dal Faro". Il Culto, i cui seguaci si stabilirono invece sull'Atollo degli Insonni, escogitò un modo per testare le capacità dei guardiani, delle Prove mirate a valutare forza, astuzia e acume tattico. In questo modo avrebbero potuto individuare dei combattenti pronti a superare ogni difficoltà, utili nelle pericolose missioni del Culto. Allo stesso tempo la Regina Mara Sov poteva tenere il nemico a stretto contatto, carpendone ogni segreto. Quei segreti di cui ancora oggi gli appassionati di Destiny sono assai golosi! Come da tradizione, vi invitiamo ad unirvi al gruppo Facebook The Tower - Destiny Italia, in cui più di 21.000 Guardiani sono alla ricerca di sfide e amicizie.

Crediti: Bungie