Destiny: I Guardiani più celebri della storia

Destiny, celebri Guardiani nel lore del gioco
Ecrit par

In attesa dell'evento di San Valentino e di novità per Destiny 2, godiamoci un nuovo appuntamento con il "lore" dell'MMOFPS a marchio Bungie.

Se gran parte degli appassionati di MMO "ibridi" si sono recentemente lanciati nella Beta di The Division, nuova esperienza di Ubisoft (Destiny vs The Division: Somiglianze e differenze tra i due MMO ibridi), sono ancora tantissimi i Guardiani ancora impegnati tra le stelle e i pianeti di Destiny. Nonostante il futuro della saga sia ancora incerto (Destiny: Un grande DLC in uscita in attesa di Destiny 2?) e l'evento di San Valentino non così esaltante (Destiny: "Giorni Scarlatti", tutti i dettagli dell'evento di San Valentino), i gamer continuano a dedicarsi alle consuete attività settimanali di casa Bungie. Naturale allora che l'attenzione sul gioco sia sempre altissima, anche per via del suo affascinante "lore", vale a dire l'universo costruito dai ragazzi del team di sviluppo. Un mondo vasto raccontato tramite centinaia di Carte Grimorio, e raccolto in splendidi speciali dal sito The Tower, portale di riferimento per la community italiana di Destiny.

Dopo avervene riproposti alcuni - da quello degli Exo (Destiny: Exo, nascita e origini delle macchine senzienti) agli Insonni (Destiny: Insonni, segreti e leggende dall'Atollo), fino ai segreti di Osiride (Destiny: Osiride, i segreti del maestro delle Prove) -, oggi andiamo a ripescare un approfondimento dedicato ai celebri Guardiani che popolano la "mitologia" del gioco. A partire da Ana Bray, una cacciatrice Pistolera, molto abile e potente, che partecipò alla Battaglia del Crepuscolo. "Ana condusse un gruppo di cacciatori all’attacco contro le ondate di Caduti, indossando il suo celebre mantello “Forza del Branco” e sfruttando a pieno la sua Luce. Si racconta che quando usava la Pistola d’Oro lasciava delle macchie di Luce solare dove erano stati colpiti i nemici, queste macchie continuavano a bruciare mietendo altre vittime. Nonostante questa dimostrazione di potere Ana e i suoi compagni furono sconfitti dalle orde Cadute e la città venne salvata dall’intervento dei Titani guidati da Lord Saladin". Si passa poi al Cacciatore Pahanin, che faceva parte della squadra di Kabr e Praedyth, protagonista di una sfortunata incursione nella Volta di Vetro. "Pahanin fu l’unico che riuscì ad uscire vivo da quell’incubo dove le macchine plagiano lo spazio tempo e visse tutta la sua esistenza temendo la solitudine e sentendo la mancanza dei suoi vecchi amici. Decise quindi di creare un’arma sfruttando tecnologie dell’Età dell’Oro e fabbricò l’Ottimo Consiglio. Questa mitragliatrice grazie alla sua intelligenza artificiale sviluppò una personalità, una memoria ed un carattere abbastanza sfacciato, in questo modo poteva tenere compagnia al suo creatore".

Un altro volto caro ai giocatori di Destiny è quello di Lysander, che complottò contro la Città. "Egli infatti guidò il Concordato, una organizzazione di sua creazione, contro l’Avanguardia e il Consenso, il parlamento della Città, per sferrare un vero e proprio colpo di stato. Tuttavia i guardiani della Nuova Monarchia si ribellarono ed assestarono un colpo decisivo al Concordato, vanificando gli sforzi bellici di Lysander. Insomma l’Oscurità è il più grande nemico ma l’umanità non si smentisce mai, sempre pronta a tramare anche nelle situazioni dove è necessaria unità e coesione. La torre dove si riuniva il Concordato venne occupata ed usata come arena del Crogiolo con il nome di “Stendardo Decaduto”". A chiudere questo appuntamento con l'epica moderna di Destiny è Thalor, un potentissimo Titano che dominò per un lungo periodo il Crogiolo guadagnando la fama di essere invincibile. Il suo simbolo era la mazza dorata, probabile riferimento al fatto che fosse un Titano Spezzasole, e il suo marchio era celebre in tutte le Arene. Tuttavia non si dimostrò veramente invincibile, infatti il Guardiano perduto Dredgen Yor riuscì a sconfiggerlo. Insomma, in attesa di Destiny 2, il primo capitolo della saga ha ancora tanti segreti che attendono di essere svelati.

Crediti: Bungie