Deborah Iurato: "Giudice ad Amici? Preferisco fare altro"

la vincitrice della passata edizione di Amici, Deborah Iurato
Ecrit par

melty ha intervistato per voi la vincitrice dell'ultima edizione di Amici, Deborah Iurato, che sta partendo con il suo primo tour nazionale. Tra il successo di "Libere", amicizie "musicali" e progetti futuri, Deborah parla a tutto campo.

Deborah Iurato è pronta a tornare sulla scena musicale nazionale... in grande stile! La vincitrice di Amici 13, reduce dal successo del primo album "Libere", sarà infatti impegnata nel suo primo tour italiano a partire dal prossimo 15 marzo, quando farà tappa al Teatro dal Verme di Milano dopo la data zero di Laives (Bolzano) di questo venerdì. Deborah Iurato ha coinvolto per l'occasione alcuni compagni di viaggio d'eccezione nel mondo della musica, dai mostri sacri Loredana Berté e Fiorella Mannoia (autrice del suo primo singolo "Dimmi dov'è il cielo") alle nuove leve Rocco Hunt e Giovanni Caccamo, recente trionfatore a Sanremo Giovani 2015. Deborah ha concesso a melty un'intervista a tutto campo, che spazia dalle sue sensazioni in vista dell'imminente prova dei live ad una panoramica sulla sua giovane carriera. Tra il passato di Amici ("Un'esperienza che mi ha fatto crescere, ma non farei il giudice nel talent") e gli amici (quelli veri) tra i colleghi, un ritratto di Deborah Iurato... secondo Deborah Iurato!

Il tuo primo tour sta per partire. Cosa si prova ad affrontare una delle tappe più importanti nella carriera di una cantante? Sto provando tanta emozione e, non posso negarlo, anche un po’ d’ansia. Ogni giorno che passa sento sempre di più questa grande responsabilità. Tra i pro e i contro, voglio però godermi al cento per cento questo momento anche perché si tratta del mio primo tour: sono felice di poter calcare palchi prestigiosi.

Fiorella Mannoia è stata un po' la "madrina" del tuo debutto nella musica. Com'è il vostro rapporto? Sì, lo possiamo dire. Con Fiorella ho un bellissimo rapporto. La stimo sia come donna che come interprete che definirei a dir poco eccezionale. Spero di non deluderla mai.

Deborah Iurato: "Giudice ad Amici? Preferisco fare altro"

Tra gli "special guest" del tuo Tour ci saranno anche Giovanni Caccamo e Rocco Hunt. Com'è il tuo legame con questi due artisti? Oltre all'amicizia, che cosa vi accomuna? Ho conosciuto Rocco la scorsa estate: è un ragazzo buono e umile, ma un artista fantastico. Siamo entrambi figli del Sud. Quando ho iniziato a lavorare al disco ho pensato a lui per una collaborazione e lui ha subito accettato. Tra di noi c’è una bella alchimia e ci tenevo ad averlo ospite alla prima data del tour anche perché dal vivo non abbiamo mai cantato insieme. Giovanni Caccamo è prima di tutto un amico, siamo siciliani. A Sanremo ho tifato per lui. L’ho invitato a condividere con me il palco ancor prima della sua vittoria. Tra di noi c’è un rapporto di stima, condividere la stessa passione è molto bello.

Emma Marrone, Alessandra Amoroso ed Annalisa ti hanno preceduto nella vittoria ad Amici: sei in contatto con loro? Ti hanno dato dei consigli? Con Alessandra sono in contatto. Mi ha augurato buona fortuna per il tour, dicendomi di non stressarmi troppo perché mi ha visto emozionata. Ma mi ha anche detto che l’emozione è un sentimento reale ed è un bene che ci sia. Qualche giorno fa ho incontrato Annalisa a Milano: è una ragazza simpatica e anche lei mi ha detto “in bocca al lupo”. Sono due ragazze che stimo per umanità e professionalità.

Deborah Iurato: "Giudice ad Amici? Preferisco fare altro"

Da ex vincitrice di Amici, ti piacerebbe diventare giudice del talent di Maria De Filippi? No, anche se devo tanto a questo programma, che mi ha fatto crescere professionalmente e caratterialmente. Ma nella vita voglio fare altro, sono giudice di me stessa e non di altre persone. Devo crescere e fare tanta strada ancora.

Con quali altri artisti del panorama musicale italiano ti piacerebbe collaborare? A parte Fiorella Mannoia, dico Laura Pausini: mi piace per la sua grinta e la sua determinazione, magari un giorno riuscirò ad avere questa opportunità. E poi ci sono due artisti italiani per cui stravedo. Il primo è Jovanotti: mi piace molto la sua scrittura. Il secondo è Antonacci: ha una voce unica. Sarebbe un sogno poter collaborare con Laura, Lorenzo e Biagio.

Dopo il tour ed il successo del tuo primo album "Libere", c'è in cantiere un nuovo progetto discografico? Al momento è presto per parlarne anche perché sono concentrata su questo tour e sugli impegni che mi vedranno protagonista da qui al prossimo futuro. Certo, penso sempre alla musica e a nuovi brani che potrebbero “spaccare” in futuro. Ma è meglio andare per gradi.

Deborah Iurato: "Giudice ad Amici? Preferisco fare altro"
Crediti: facebook, Ansa, archivio web, Alessandra Tarsin