Danilo Gallinari: Ai Nuggets un rientro difficile. Quali prospettive?

Danilo Gallinari
Ecrit par

In NBA Danilo Gallinari è tornato in campo dopo 18 mesi, ma nelle prime uscite il suo rendimento ai Denver Nuggets è decisamente basso: il 3 novembre contro Sacramento, addirittura zero punti. Quali prospettive per l'italiano?

Danilo Gallinari è nuovamente un giocatore in difficoltà: alla notizia del suo ritorno in campo (guarda le reazioni su twitter) dopo 18 mesi di assenza, il lodigiano dei Denver Nuggets aveva fatto tirare un sospiro di sollievo ai fan dopo infortuni gravi, tempi di recupero allungati, errori dei chirurghi e timidi rumors -smentiti- di un ritiro forzato. Il ritorno sul parquet però non sta rispettando i rendimenti delle stagioni passate e il degno lieto fine della sua sciagurata storia recente sembra essere lontano: i quattro punti di media in tre partite giocate, la perdita del posto in quintetto base - Wilson Chandler è preferito a partire nella sua posizione - e addirittura gli 0 punti in 14 minuti di impiego durante Denver Nuggets-Sacramento Kings del 3 Novembre rendono remoti i tempi in cui il Gallo scendeva in campo come il più forte giocatore italiano.

Danilo Gallinari: Ai Nuggets un rientro difficile. Quali prospettive?

Il Gallo però è un ragazzo molto intelligente, e in una recente intervista alla vigilia del campionato NBA sembra essersi fissato dei paletti chiari per il suo futuro: "Vivo il rientro come un esordio, il mio obiettivo è giocare un'intera stagione senza problemi, credo di meritarmelo". Una cosa alla volta dunque, ad un'età -26 anni - in cui nel basket una lenta rinascita è ancora possibile: prima la serenità e poi il rendimento. E' vero che difficilmente le dirigenze NBA sono disposte a ragionare in quest'ottica ma, dopo una partenza difficile - una vittoria e due sconfitte - i Denver Nuggets hanno ancora bisogno di lui per rafforzare un roster non eccessivamente ambizioso. A giudicare da come parla, a Gallinari la determinazione non sembra mancare: "Vogliamo arrivare ai play off, abbiamo i mezzi per riuscirci, anche se a Est Cleveland e Chicago sono le squadre più forti e a Ovest San Antonio è sempre la favorita". In fondo la squadra è ancora quella giusta e la grinta è quella che conosciamo: probabilmente, per rivedere il Gallo in forma sarà solo questione di tempo.

Crediti: web , John Leyba, getty images