Daniel Radcliffe, Emma Watson e Jennifer Lawrence uniti contro il maschilismo a Hollywood

L'attore britannico Daniel Radcliffe
Ecrit par

Daniel Radcliffe si è unito a Jennifer Lawrence e alla sua co-star in Harry Potter, Emma Watson, a sostengo della gender equality nell’industria del cinema.

Il problema del maschilismo nel mondo del cinema – emerso con particolare intensità dopo lo scandalo dei pagamenti ineguali delle star di American Hustle – è stato affrontato in modo molto serio da due giovanissime star internazionali: Jennifer Lawrence ed Emma Watson (qui i dettagli sul suo recente avvistamento a New York). Adesso, sembra che anche un’altra importante celebrità si sia espressa su questo spinoso argomento sottolineando l’importanza della gender equality e la necessità che l’industria si attivi concretamente per risolvere questa tendenza maschilista. Si tratta di Daniel Radcliffe collega di Emma Watson in Harry Potter con una carriera ancora molto attiva e in continuo sviluppo. “Sono molto lieto che sia emersa la questione della parità di genere perché in passato, in modo fo-----mente ingenuo, pensavo che non fosse più un problema perché: come potrebbe accadere ancora?”, ha raccontato l’attore britannico al Daily Telegraph. “È folle. È veramente arrivato il momento che l’industria faccia qualcosa. Specialmente se vogliamo vantarci di essere un’industria liberale e progressista non possiamo comportarci così”, ha continuato l’attore rivelando di trovare scioccante la faccenda di "American Hustle".

Daniel Radcliffe, Emma Watson e Jennifer Lawrence uniti contro il maschilismo a Hollywood

“Cose del genere sono folli e quello che non faccio altro che chiedermi è “Chi? Chi è che sta facendo questo? Quale tizio in uno studio da qualche parte sta pensando di fo---re le ragazze per un po’ di soldi?”” In ogni caso, secondo Daniel Radcliffe, uno dei passi più importanti in direzione della parità di genere a Hollywood è già stato preso. “In passato ho avuto diverse conversazioni riguardo al tipo di ruoli ricoperti dalle donne nei film, il fatto che queste conversazioni abbiano iniziato ad aver luogo e diventino sempre più aperte dovrebbe significare l’arrivo di qualche cambiamento”. L’attore crede di aver già individuato qualcuno di questi passi in avanti riguardo alle parti interpretate dalle donne. A questo proposito Radcliffe ha citato il ruolo da “tipa tosta” di Toni Collette nel loro nuovo film insieme, “Imperium”, e quello di Furiosa in “Mad Max: Fury Road”, il film di George Miller vincitore di numerosi Oscar. “Questo è molto bello e credo che ci sia una grande ricchezza di attrici fantastiche nel mondo in questo momento, e dobbiamo cominciare a scrivere parti migliori per loro e a pagarle in modo equo”, ha concluso Daniel Radcliffe che di recente è apparso nel trailer di un film decisamente atipico “Swiss Army Man”.

Crediti: Archivi web, Archiv web