Daft Punk: Il video di Instant Crush, Julien Casablancas è di ceramica

Dal videoclip di Instant Crush
Ecrit par

“Get Lucky”, “Loose yourself to dance”, ora “Istant Crush”: i Daft Punk hanno pubblicato il videoclip del terzo singolo di “Random Access Memories”. Julien Casablancas narra di un amore che si scioglie, come le statue di ceramica protagoniste.

“Istant Crush” è innanzitutto un gioco di parole: un colpo di fulmine o un crollo istantaneo. Il colpo di fulmine lo suscita questa canzone in chi la ascolta, per quel mix micidiale tra Daft Punk e Strokes che manderebbe al tappeto qualsiasi teenager vissuto negli anni 90. Il testo invece parla di un amore che finisce, di una coppia che sta insieme per “amicizia”, per convenienza, che non prova più le emozioni di un tempo. “Io non credo all'amico che bacia il suolo dove passa la sua amata”, canta il frontman degli Strokes, “Io ho scelto l'amicizia, non posso più abbandonare”. Ma per chi non vuole prestare attenzione alle parole, c'è l'interpretazione libera del video. Due statue di ceramica in un museo medievale, bellissimi, si contemplano con malinconia. Cosa li separa? Lui, gendarme, lei, elegante donzella, vanno incontro a un destino cupo. Saranno scherniti dagli spettatori, poi accantonati. Finiranno nello scantinato, fino a sciogliersi nel rogo che distrugge il museo.

Altri articoli su Ascoltalo su melty!Daft Punk: La foto senza cascoMTV VMA 2013: Daft Punk, il primo video di 'Lose Yourself To Dance'Daft Punk: Il remix virale dei Pentatonix!Rihanna, Eminem e Daft Punk tra gli artisti del 2013 più ascoltati su Spotify

Daft Punk: Il video di Instant Crush, Julien Casablancas è di ceramica - photo
Daft Punk: Il video di Instant Crush, Julien Casablancas è di ceramica - photo
Daft Punk: Il video di Instant Crush, Julien Casablancas è di ceramica - photo
Daft Punk: Il video di Instant Crush, Julien Casablancas è di ceramica - photo
Daft Punk: Il video di Instant Crush, Julien Casablancas è di ceramica - photo

Il vero protagonista di questo pezzo è Julien Casablancas, che riporta alla memoria i primi Strokes, interpretando il ritornello dance con la voce campionata. E' quello che succede quando due fenomeni pop si incontrano, basti pensare a “Let Forever Be” dei Chemical Brothers feat. Noel Gallagher: la fusione totale. Sono “Frammenti di memoria”, come recita il titolo dell'album, che si uniscono, e ricostruiscono l'universo musicale dei nostri tempi. “Siamo grandi fan degli Strokes – spiegano i Daft Punk – e avevamo saputo che Casablancas voleva lavorare con noi. Avevamo una demo pronta da tempo, è venuto a trovarci, e ha dato tutto per questa canzone! Ha un dono naturale. Noi amiamo il rock e l'idea di band rock, ma negli ultimi tempi le trasformazioni della musica hanno reso difficile l'emergere di una nuova voce. The Srokes e gli MGMT – con sensibilità e dimensioni differenti - ci sono riusciti. Julien ha una personalità punk-rock, una portata emozionale fortissima nelle melodie. Era importante averlo in questo album, ha aiutato a renderlo un album contemporaneo”.

Daft Punk: Il video di Instant Crush, Julien Casablancas è di ceramica

Julien Casablancas, che nel brano esegue anche l'assolo di chitarra, appare nel video su un podio tutto di rock vestito. Capelli più lunghi del solito, canotta NBA, giubbotto di pelle nero con boccaccia cattiva nel retro. La statua del gendarme gli assomiglia tantissimo, la storia d'amore che racconta risalirebbe alla sua gioventù. Secondo altre interpretazioni, la canzone parlerebbe della relazione con sua moglie, Juliet Joslin, che sposò nel 2005. L'unica certezza è la bellezza del testo, scritto su misura per il cantante degli Strokes. Una traccia bellissima, almeno quanto i precedenti singoli "Get Lucky" (tormentone dell'estate) e Lose yourself to dance (presentato agli MTV VMAs 2013), ma ancora non si tratta dell'apice dell'album: quello è “Doin' it right”, e per il video aspetteremo ancora qualche mese.

Il videoclip di Instant Crush
doin' it right feat. panda bear (animal collective)
Crediti: Youtube, vevo