Cska Mosca-Roma: Diretta tv e formazioni Champions League 

Francesco Totti
Ecrit par

Champions League. Cska Mosca-Roma è trasmessa alle ore 18.00 in esclusiva da Sky Sport. I giallorossi, con l'emergenza in difesa, in caso di vittoria potrebbero qualificarsi agli ottavi. Scopri le formazioni e l'orario di Cska-Roma.

Cska Mosca-Roma è primo non prenderle. La Roma è nel freddo glaciale di Mosca (previsti -9 gradi) con l'obiettivo di vincere, ma sicuramente con la speranza di non perdere (inizio ore 18.00). I giallorossi hanno in mano il loro destino, come ha spiegato Garcia alla vigilia. Se il Manchester City dovesse perdere e Totti e compagni uscire con una vittoria dalla Kimki Arena, allora si potrebbe festeggiare con una giornata d'anticipo la qualificazione agli ottavi di Champions. La Roma potrebbe anche pareggiare, giocandosi la qualificazione all'Olimpico contro gli inglesi (sempre che non perdano contro il Bayern). Insomma, è importante per la truppa non perdere a Mosca. La campagna di Russia può essere considerata fruttuosa se la squadra riesce a uscire indenne dal rettangolo di gioco. La voglia di rivincita dei russi dopo la gara d'andata sarà alto. Rudi Garcia nella consueta conferenza stampa del lunedì ha provato a spegnere il fuoco di facili entusiasmi: "Lo avevo detto dopo la sfida dell'Olimpico: il Cska è una squadra forte, che avrebbe fatto risultati, e non mi sono sbagliato. Noi, come loro, abbiamo il destino nelle nostre mani e faremo di tutto per vincere pur sapendo che sarà difficile".

Il tecnico della Roma fa bene, anche perché la squadra vista nelle ultime uscite non ha convinto per vari motivi. A Bergamo ad esempio ha lasciato giocare la squadra di Colantuono i primi dieci minuti e poi ha reagito (qui Atalanta-Roma 1-2: Highlights e sintesi Serie A 2014-2015). Episodio già accaduto a Napoli, dove le amnesie sono durate per quasi tutta la gara. Con il Cska il tecnico può contare sul rientro a pieno regime di Keita, Totti e Gervinho, tre giocatori fondamentali. Il maliano con la sua esperienza e la sua tecnica si sta dimostrando necessario. L'emergenza per Garcia è tutta in difesa. L'ultimo forfait è quello di Torosidis, a cui vanno aggiunti Castan, Yanga-Mbiwa e Maicon. Il brasiliano è dal 18 ottobre che non scende in campo e Nainggolan è l'uomo destinato a ricoprire il ruolo di terzino destro. "La cosa importante è che la squadra sia pronta a cambiare, mantenendo sempre lo stesso atteggiamento mentale del creare problemi all'avversario - ha spiegato l'allenatore - Maicon non è ancora pronto per giocare, non si è mai allenato con il gruppo. Avevo previsto di portare tutti i calciatori in grado di avere almeno una chance di scendere in campo e anche Torosidis aveva il biglietto aereo prenotato. Abbiamo valutato domenica le due situazioni e non erano pronti per disputare una partita come questa".

Il tecnico del Cska nell'ultima partita di campionato con il Krasnodar (sconfitta 2-1 fuori casa) ha perso Bibras Natcho, centrocampista israeliano di buona tecnica. Al suo posto dovrebbe giocare Wernbloom, che però è in dubbio per un problema muscolare. "Abbiamo buone probabilità di qualificarci e dobbiamo sfruttarle - ha spiegato Leonid Slutsky, tecnico del Cska -. C'è ancora qualche problema a metà campo ma stiamo cercando di risolverlo. La perdita di Bebras Natcho è un duro colpo - ha ammesso -. Stasera capiremo se Pontus Wernbloom sarà della partita o meno". I russi potrebbero scendere in campo con un 4-3-3 composta da Akinfeev; Mário Fernandes, Ignashevich, Berezutski, Schennikov; Wernbloom, Dzagoev, Eremenko; Musa, Milanov e Doumbia. La Roma potrebbe giocare con De Sanctis; Nainggolan, Manolas, Astori, De Rossi, Keita, Pjanić; Gervinho, Totti, Florenzi. La partita si gioca a porte chiuse per squalifica rimediata dalla società a seguito degli incidenti provocati dai propri sostenitori dentro e fuori lo stadio in occasione di Roma-Cska dell'andata (qui Roma-Cska Mosca 5-1: Video highlights e sintesi Champions League 2014-2015).

Crediti: web , Archivio web