Crozza a Ballarò: L'imitazione di Ingroia (video)

Maurizio Crozza imita Ingroia a Ballarò
Ecrit par

Martedì 29 gennaio su Rai 3 è andata in onda una nuova puntata di 'Ballarò'. Maurizio Crozza, nella sua copertina settimanale, ha parlato della campagna elettorale 2013 e molto altro ancora.

Si sa, Maurizio Crozza è un autentico interprete degli umori dell'elettore italiano, e il suo intervento di martedì 29 gennaio esprime tutta la stanchezza verso la campagna elettorale 2013. La diciottesima copertina di Crozza in questa stagione di 'Ballarò' si aprè con una panoramica sui candidati alle elezioni politiche del prossimo 24 e 25 febbraio. Particolarmente ispirato dal clima propagandistico di queste settimane, Maurizio Crozza ha colpito e affondato i politici presenti in studio e quelli che, seppur assenti, costituiscono una presenza inquietante e minacciosa: "Monti è così tanto in tv che anche se la spegni ti rimane l'alone, vedi ancora la sagoma degli occhiali sullo schermo". Indigestione mediatica? Persino Beppe Grillo non ha resistito alla febbre elettorale e presto, ha annunciato, tornerà in televisione dopo quattro anni di assenza. Crozza non ha dimenticato di salutare Pierferdinando Casini, che si è "ribellato" interrompendo il monologo del comico e rovinando una gag. La longevità politica del leader dell'Udc è talmente costante da poter essere considerata una legge fisica: "Nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si ricandida! ".

Crozza a Ballarò: L'imitazione di Ingroia (video) - photo
Crozza a Ballarò: L'imitazione di Ingroia (video) - photo

Ovviamente, il comico genovese ha omaggiato anche Anna Finocchiaro, capogruppo al Senato del PD: "Senta Finocchiaro, manca ancora un mese per perdere le elezioni, dopo il Monte dei Paschi avete qualche altra puttanata da giocarvi come jolly? " ha chiesto incuriosito il comico, riferendosi allo scandalo che ha coinvolto la banca senese e il PD. Crozza ha anche commentato le ultime dichiarazioni di Berlusconi su Mussolini, congratulandosi con il Cavaliere perl'acquisto di Balotelli al Milan. La copertina si è conclusa con un'imitazione – con tanto di barba e parrucca – della soporifera dialettica di Antonio Ingroia, leader di Rivoluzione Civile. L'ultima nota, prima di scomparire dietro le quinte del programma, è un po' amara: alla luce della sentenza di Cassazione ha condannato lo Stato italiano in sede civile a risarcire i parenti delle vittime dell'incidente aereo avvenuto nei pressi di Ustica nel 1980, Crozza ha osservato: "Finalmente, dopo 33 anni, una prima verità: abbiamo uno Stato! ".

Crozza a Ballarò: L'imitazione di Ingroia (video)
Crediti: Archivio web