Croazia-Italia: Diretta streaming tv e formazioni qualificazioni Euro 2016

Claudio Marchisio e Luka Modric all'andata
Ecrit par

La diretta streaming tv di Croazia-Italia (qualificazioni Euro 2016) è trasmessa alle ore 20,45 su Rai 1. Conte alle prese con diverse defezioni a centrocampo. Nella Croazia Kovac pensa al turn-over.

L'Italia con la Croazia si gioca una fetta importante della qualificazione ai campionati europei di calcio del 2016 (qui gli highlights di Croazia-Italia 1-1). Alle 20,45 di questa sera (diretta tv Rai 1 e streaming su Rai.tv) gli azzurri scendono in campo allo stadio Poljud di Spalato, in una partita che si gioca senza il pubblico croato a causa della squalificata rimediata per i cori razzisti durante Croazia-Norvegia dello scorso 28 marzo. La classifica del girone H parla chiaro: Croazia 13, Italia 11 e Norvegia 9. Un passo falso in terra croata costerebbe tantissimo alla truppa italiana, che verrebbe scavalcata dalla Norvegia in caso di contemporanea vittoria con l'Azeirbaijan degli scandinavi. Ecco perché Antonio Conte alza l'asticella delle aspettative: "All’andata dissi che erano avanti e meritavano il primato. Ma oggi non mi accontenterei di non perdere: punto sempre all’obiettivo massimo. Poi se dovesse finire in pareggio valuterei in che modo è venuto fuori…”. Il pareggio è un risultato che non costerebbe all'Italia il secondo posto. Infatti sarebbe condiviso sempre con la Norvegia in caso di vittoria degli scandinavi con gli azeri. L'Italia è in vantaggio nello scontro diretto, con la gara di ritorno da giocare il 13 ottobre a Roma.

La grande novità di questa vigilia è il modulo scelto da Antonio Conte. Dal 3-5-2 l'allenatore leccese è passato al 4-3-3: “Vista la situazione attuale è la soluzione migliore. Fortunatamente, abbiamo avuto a disposizione tre giorni di stage la scorsa settimana. Cambiare sistema, se si vuole dare un’impronta di gioco, non è sempre facile”. La brutta notizia per Conte è l'ultima defezione di Daniele De Rossi. Il centrocampista ha sùbito una botta a un ginocchio ed è indisponibile: “Barzagli e Zaza praticamente non li ho mai avuti, quindi non hanno inciso sul lavoro che abbiamo fatto a Coverciano. L’unico calciatore che ha avuto problemi in questi giorni e’ stato Verratti. Poi oggi durante l’allenamento di questa mattina De Rossi ha preso una botta al ginocchio, ma siamo in tanti e abbiamo preparato la partita nella maniera giusta. Nel suo ruolo può giocare Marchisio o anche Valdifiori”.

Conte è fiducioso per il futuro grazie alle nuove leve: “Ci troviamo al posto che meritiamo. Abbiamo disputato 8 partite fino ad ora, alcune buone altre meno. C’è stato un percorso di crescita. L’aspetto positivo è che stiamo trovando dei giovani che si stanno mettendo in luce nel campionato. Chi c'è adesso e chi arriverà dopo. Ci deve essere un processo di crescita che ci auguriamo possa portare agli Europei”. La formazione è quasi fatta. In difesa senza Barzagli e Chiellini è Astori l'indiziato ad affiancare Bonucci. A centrocampo spazio a Parolo e Marchisio, mentre in attacco Pellè è favorito su Immobile. Ecco gli undici dell'Italia: Buffon; De Silvestri, Bonucci, Astori, Darmian; Marchisio, Pirlo, Parolo; Candreva, Pellè, El Shaarawy. I croati scendono in campo con il 4-2-3-1: Subasic; Srna, Corluka, Vida, Pranjic; Rakitic, Badelj; Perisic, Kovacic, Olic; Mandzukic.

Crediti: lapresse, web