Crisi governo: Voto fiducia al Senato, sì a Letta

Enrico Letta durante il suo discorso
Ecrit par

Il governo Letta ha ottenuto la fiducia dal Senato con 235 voti a favore, 70 contrari e zero astenuti. Il coup de theatre è arrivato a pochi minuti dal voto proprio dalle parole di Silvio Berlusconi. L'ex premier è entrato dopo 20 minuti dall'inizio del discorso del presidente del Consiglio ed è intervenuto nella dichiarazione di voto, dichiarando la fiducia del gruppo Pdl al governo. La sua scelta è stata improvvisa e maturata in mattinata a ridosso del discorso di Enrico Letta. Uscendo dal Senato Berlusconi, incalzato dai cronisti, ha detto: "Nessuna marcia indietro", senza però rilasciare dichiarazioni. E in merito alla manifestazione già proclamata per il 4 ottobre in Piazza Farnese contro la decadenza in giunta da senatore di Berlusconi, lo stesso ha commentato così: " Dobbiamo deciderlo".

Crisi governo: Voto fiducia al Senato, sì a Letta

La mossa però non ricompone lo strappo e la scissione nel Pdl rimane. Chi l'ha guidata al Senato è stato Gaetano Quagliarello, ministro per le Riforme costituzionali che ha espresso il suo dissenso sin dall'inizio. Come ieri, le parole sulla stabilità del Governo hanno fatto bene alla Borsa di Milano: il guadagno è stato dello 0,15 % in pochi minuti.

Crisi governo: Voto fiducia al Senato, sì a Letta
Crisi governo: Voto fiducia al Senato, sì a Letta
Crediti: Youtube, web , AP Photo , Ansa