Conte, Mancini, Zaccheroni: Chi sarà il nuovo CT della Nazionale?

Alberto Zaccheroni
Ecrit par

Con la chiacchierata elezione di Carlo Tavecchio alla FIGC si apre il totoallenatore per la Nazionale Italiana di Calcio. Tra Conte, Mancini e Zaccheroni che la spunterà? Scoprilo su melty.it.

Archiviata, non senza polemiche, l'elezione di Carlo Tavecchio alla presidenza della FIGC, si può tornare al calcio giocato. La prima decisione sarà di importanza fondamentale per i suoi piani futuri. Stiamo parlando della scelta del nuovo commissario tecnico della Nazionale Italiana di Calcio. Tavecchio dovrà fare molto presto la sua scelta con la prima amichevole che si avvicina e l'inizio sempre più imminente delle qualificazioni per gli Europei del 2016. Sarà una scelta da cui dipenderà il futuro della nostra nazionale, uscita con le ossa rotte dai fallimentari Mondiali 2014. Le dimissioni di Prandelli hanno aperto un vuoto da cui ripartire e i papabili per la sua successione sono a questo punto tre, con un nome inizialmente improbabile che inizia lentamente a farsi strada e far tremare i tifosi di tutto il Paese. La triade è quella composta da Antonio Conte, recente mister della Juventus, Roberto Mancini e Alberto Zaccheroni.

Antonio Conte era probabilmente, sin dal suo addio alla Juventus, il più papabile per andare a prendere il posto di Cesare Prandelli in una staffetta quasi improbabile con Massimiliano Allegri. Il nome più caldo per Tavecchio è proprio lui, tecnico che ha lasciato la Juve da vincente e che potrebbe portare una ventata di aria nuova all'interno della nazionale. Ma i nodi da sciogliere sono forse troppi e la sua candidatura si fa davvero complicata. Ad essere importante qui è la volontà dell'allenatore forse ancora non del tutto pronto a vestire il ruolo del commissario tecnico. Abituato al campo a gestire il gruppo giorno dopo giorno si ritroverebbe a fare il ruolo del selezionatore puro che, a questo punto della carriera, potrebbe rivelarsi anche deleterio. Non ultimo, poi, il problema dell'ingaggio, con l'ex bianconero che dovrebbe abbassare notevolmente le sue pretese.

Roberto Mancini è il secondo nome caldo della lista. Per sedersi sulla panchina azzurra sarebbe disposto quasi a tutto. Abbassare il suo altissimo ingaggio è la prima mossa, calarsi completamente nel ruolo la seconda. Ma gli ostacoli sono puramente di natura “dirigenziale”. Ricordiamo infatti che la candidatura di Tavecchio è stata portata avanti da Claudio Lotito. Il presidente della Lazio avrà ora un ruolo fondamentale nel dirigere le redini della FIGC e dirà certamente la sua sul nuovo CT dell'Italia. Tutti sanno del rapporto non certo idilliaco tra Lotito e Mancini. I due sono ai ferri corti dall'esonero del Mancio dalla panchina della Lazio con tanto di causa legale. Il principale sponsor del nuovo presidente federale farà di tutto per impedire all'ex Galatasaray di sedersi sulla panchina azzurra.

Il più probabile diventa sempre di più Alberto Zaccheroni che dopo l'esperienza con il Giappone accetterebbe ad occhi chiusi una chiamata azzurra. É lui il nome nuovo venuto fuori in queste ultime ore e potrebbe essere l'unica alternativa rimasta a Tavecchio per la panchina. Si proverà in tutti i modi a convincere Conte ma, se così non dovesse essere spazio a Zaccheroni, con Guidolin che in questo momento appare completamente fuori dai giochi. I tifosi potrebbero però insorgere per un nome per nulla giovane e assolutamente non gradito alla piazza. Il lavoro di Zac con il Giappone è stato buono ma non esaltante, scontratosi alla fine con la realtà di un Mondiale 2014 pessimo e fallimentare. Siamo sicuri sia il nome più giusto per l'Italia?

Antonio Conte sulla panchina della Juve
Antonio Conte sulla panchina della Juve
Crediti: Juventus.com, Archivio web, google.com, Youtube, Joern Pollex, getty images