Conclave: tra i papabili c'è Patrick O'Malley

Patrick O'Malley
Ecrit par

Nel Conclave che si è aperto oggi tra i papabili c'è l'arcivescovo di Boston, Sean Patrick O'Malley. Frate cappuccino e autore dei risarcimenti verso le vittime dei pedofili, è considerato il pastore utile alla Chiesa in questa fase.

L’americano più amato in questi giorni a Roma è Patrick O’Malley, l’arcivescovo di Boston noto per la sua semplicità e per la sua simpatia. La sua figura tra gli addetti ai lavori è molto popolare e ha ricevuto diversi attestamenti di fiducia. Lui però quando ha saputo che potrebbe essere l’erede di Benedetto XVI, è scoppiato in una grossa risata: “Ho già comprato il biglietto di ritorno”, ha replicato. Ma chi è Sean Patrick O’Malley? Nato nel 44’ in Ohio da una famiglia di origine irlandese, appartiene all’Ordine dei Frati Minori Cappuccini. Ha iniziato la sua esperienza pastorale a Washington, dove insegnando letteratura spagnola e portoghese alla Catholic University of America ha anche fondato il Centro Catolico Hispano, una organizzazione umanitaria che assiste profughi e immigrati dall’America Latina. Nel 1984 ha lasciato la capitale americana per trasferirsi nella diocesi di Saint Thomas, nelle Isole Vergini. O’Malley è poi ritornato in America, prima in Massachussetts e poi in Florida.

Conclave: tra i papabili c'è Patrick O'Malley
Conclave: tra i papabili c'è Patrick O'Malley

Nel 2003 è arrivato un incarico da far tremare i polsi. Giovanni Paolo II lo ha nominato arcivescovo di Boston, diocesi nel pieno della bufera a causa dello scandalo pedofilia e dei risarcimenti milionari dei familiari delle vittime. Invece di trincerarsi, O’Malley ha venduto tutti i beni appartenenti all’arcivescovado e ha risarcito le vittime. Lui nel frattempo è andato a vivere in una stanza del seminario della città. La città ha vissuto una vera e propria svolta richiamando numerosi fedeli e favorendo nuove vocazioni. Per il gran lavoro svolto Benedetto XVI lo ha prima nominato cardinale nel 2006 e poi lo ha inviato in Irlanda per stendere una relazione su come le diocesi locali abbiano trattato i casi di pedofilia. Il cardinale di solito va in giro con il saio e i sandali - simbolo di austerità e rigore-, qualche giorno fa davanti ai giornalisti ha scherzato: “I sandali non me li hanno fatti indossare. Sono vestito con la veste da cardinale, quella delle grandi occasioni”, ha replicato con la sua consueta semplicità. Che sia un pastore come O’Malley a guidare la Chiesa o il suo profilo è poco istituzionale?

Conclave: tra i papabili c'è Patrick O'Malley

Altri articoli su ConclaveConclave 2013: Regole e date per eleggere il nuovo PapaConclave: I papabili sono Scola, Ouellet e SchererConclave: Il Cardinale giustifica i preti pedofili (video)Conclave: La playlist dei cardinali su Spotify