Barbara D’Urso, Daniela Santanchè: Festival del trash a Venezia

i nuovi mostri a Venezia 2014
Ecrit par

Per arcani motivi i personaggi più trash del panorama italiano sono sbarcati al compostissimo Festival di Venezia. Chicca e Giovanni del GF, Barbara D’Urso, Daniela Santanchè e Paola Ferrari. Ecco quello che avremmo preferito non vedere…

Pensavate che il trash televisivo fosse circoscritto agli studi di Mediaset e a qualche pagine dei social network? Sbagliato. Intellettuali e cinfeili di tutto il mondo indignatevi, perché quanto di più kitch vi ha fatto storcere il naso davanti alla tv è atterrato direttamente nel festival del cinema più radical chic d’Europa: la mostra cinematografica di Venezia. Di chi stiamo parlando? Prendete il Grande Fratello, Pomeriggio 5, Domenica Live, aggiungeteci un po’ di trasmissioni sportive e chiudete con polemiche pseudo-politiche su Islam, omosessuali e completi pitonati all’ultimo grido. Esatto, sono proprio loro: Barbara D’Urso, Paola Ferrari, Daniela Santanchè e Chicca e Giovanni dal Grande Fratello con furore al lido. E così tra un divo hollywoodiano e un cineasta impegnato hanno fatto capolino “i nuovi mostri” della tv.

Altri articoli su Chicca e GiovanniFestival Venezia 2014: Paul Wesley presenta la sua nuova pellicolaFestival Venezia 2014: Il programma completo con Emma Stone, Andrew Garfield e James FrancoEmma Stone e Andrew Garfield: Insieme al Festival di Venezia 2014Emma Stone, Luisa Ranieri, Bianca Balti: Look al Festival Venezia 2014

Non ce ne vogliano Emma Stone, Luisa Ranieri e Bianca Balti, i look del Festival di Venezia 2014 che hanno più colpito sono quelli della corazzata televisiva, il perché va chiaramente spiegato. Passino pure Chicca e Giovanni che, va dato loro atto, hanno esibito una certa eleganza, ma i look della triade del tubo catodico erano da libro degli orrori. Daniela Santanchè ispirata da Tom Cruise per un look alla Top Gun con Ray Ban in bella vista, l'amica Paola Ferrari (orfana delle “luci miracolose” degli studi di Rai Due) con mise da attempata Lolita e centimetri di pelle (non proprio tonicissima) in vista qua e là, Barbara D’Urso "vampiresca" e (pare) botulino nuovo di zecca. Era proprio necessaria questa carnevalesca incursione al festival veneziano? Va bene che quella di Venezia 2014 si presentava come una mostra senza stelle, ma avremmo sinceramente fatto meno di simili “tappabuchi”.

E pensare che con un programma ricco di titoli interessanti, un ruolo primario affidato alle cinematografie dei paesi mediorientali ed asiatici e una giuria decisamente underground, Il Festival di Venezia 2014 si era annunciato molto, forse anche troppo, radical chic. Ieri, la svolta inaspettata. Ma oltre alla tragedia consumatasi sul red carpet, sono soprattutto i contenuti che non tornano. Le chiacchiere da comare di Barbarella, i litigi e le piazzate del Grande Fratello, le gaffe e le mise improbabili di Daniele Santanchè non ce ne vogliate, ma sembrano tutti fattori che stonano un po’ con l’atmosfera decadente e meravigliosamente classica di Venezia.

Crediti: facebook, Instagram, Francesca Rocco, 4UIKI