Chiara Biasi: Cuba, Seychelles, Cipro, una donna di mondo

Chiara Biasi in costume
Ecrit par

Quante isole per la fashion blogger! Tra hashtag che inneggiano alla rinascita, shooting in costume, frasi d'amore e campagne impegnate, dove si trova esattamente Chiara Biasi?

Chiara Biasi in partenza. Nello scatto del 13 novembre su Instagram il cielo è grigio e il velivolo alle spalle della fashion blogger è Alitalia. Verrebbe da pensare che Chiara Biasi sia a Milano, ma dov’è diretta? E soprattutto: quanti posti ha girato negli scorsi giorni? A giudicare dalla localizzazione delle ultime foto la 24enne di Pordenone è una vera e propria donna di mondo: quante spiagge e quante mete in poche ore! Ma si tratta di una collezione di antichi viaggi o davvero Chiara sta letteralmente volando da un’isola all’altra? Sappiamo che poco tempo fa ha trascorso dei giorni a Cuba (guarda le foto hot di Chiara Biasi), dove ha inaugurato il fortunato hashtag #lespallealmondo, un mood continuato anche al rientro. Sul profilo Instagram della blogger gli scatti del periodo cubano si concretizzano sempre di più in video promozionali: Chiara infatti si trovava lì per la nuova collezione di Bikini Lovers. Ma il mare di Varadero non è l’unico a fare da bello sfondo alle foto della Biasi.

Il 12 novembre un suo primo piano in bianco e nero è incorniciato dalle acque di Cipro. Nello stesso giorno, Chiara Biasi appare in costume alle Seychelles, in un post accompagnato da una citazione di Fabio Volo: "Più delle albe, più del sole, una donna in rinascita è la più grande meraviglia. Per chi la incontra e per se stessa. È la primavera a novembre. Quando meno te l'aspetti". A destabilizzare sono solo i tanti luoghi toccati dalla blogger, non il suo stato d’animo, che è in linea con gli scatti pensierosi da Milano (guarda le foto di Chiara Biasi su Instagram), i vari hashtag che inneggiano alla rinascita come #lungavita e le frasi sull’amore che incuriosiscono su qualche novità sentimentale. Recentemente Chiara ha rinunciato per un attimo alla moda per indossare una maglietta dal messaggio importante: quella grigia de "Accendi il cervello aiuta la ricerca", in vendita per la lotta contro la Sla, i cui proventi sono devoluti alla ricerca sulla malattia.

Crediti: Nima Benati