Champions League, Juventus-Bayern 2-2: Highlights, gol e sintesi

Arjen Robben in Juve-Bayern
Ecrit par

Gli highlights di Juventus-Bayern 2-2 degli ottavi di Champions League 2015-2016. Bavaresi avanti 2-0 con Muller e Robben, raggiunti da Dybala e Sturaro.

La Juventus pareggia 2-2 con il Bayern Monaco e mette a dura prova il passaggio ai quarti di Champions League. All'Allianz servira' una vittoria per poter passare il turno. Buona la prestazione dei bianconeri per 20 minuti. E' piaciuta molto la Juve che non aveva nulla da perdere, brava a reagire alzando il baricentro e mettendo in difficolta' la suporpotenza di Guardiola. La lazione è chiara: solo attaccando e pressando puoi avere chanche con questo Bayer. CRONACA. Allegri decide di rilanciare Mandzukic dal primo minuto e al fianco conferma Dybala. Per il tecnico la scelta ricade sul 4-4-2. Con Chiellini ancora out c'e Barzagli in coppia con Bonucci. Sugli esterni bassi Lictsteiner e Evra, sugli alti Cuadrado e Pogba. Nei bavaresi Guardiola per far fronte all'emergenza difesa (fuori Boateng, Badstuber e Javi Martinez) decide di schierare Kimmisch al fianco di Alaba, mentre sugli esterni schiera Lahm e un insolito Bernat. A centrocampo c'è il grande ex Vidal, al suo fianco Thiago Alcantara. Sugli esterni Robben e Douglas Costa. In attacco Lewandoswski e Muller. Il primo tiro nello specchio è della Juve con Mandzukic ma è troppo debole per impensierire Neuer. Fin dall'inizo appare chiaro l'atteggiamento della Juve. Chiudersi in difesa per cercare di sfruttare i contropiedi che si aprono. Cosi diventa un assedio al fortino bianconero. Al 13' Lewandowski triangola con Muller e tutto solo calcia verso la porta. Solo il grande intervento di Bonucci evita il gol. Dieci minuti dopo Robben controlla e calcio di contobalzo alzando di poco la traiettoria sopra la traversa. Continua l'offensiva del Bayern. Alla mezz'ora Muller allarga il gioco sulla sinistra e pesca Bernat: tiro rasoterra e Buffon respinge. Due minuti dopo Lewandowski su punizione colpisce di testa e trova Buffon, che blocca. Al 43' il gol del Bayern Monaco. Robben va via sulla destra e scodella un cross per Douglas Costa, che a sua volta rimette in mezzo; Barzagli respinge centrale e Muller di piatto come un rigore in movimento piazza la palla dove nessuno pul intervenire.

Nella ripresa brutta regola per la Signora. Marchiso viene sostituto per un affaticamento muscolare e al suo posto Allegri sceglie Hernanes. Al 10' il raddoppio del Bayern. Lewandowski allarga per Robben al limite dell'area: l'olandese si accentra e infila Buffon un sinistro a fil di palo. La Juve messa alle corde prova ad alzare il baricentro per tentare il tutto per tutto. Cosi' al 18' arriva il gol di Paulo Dybala. Kimmich sbaglia il retropassaggio e Mandzukic lancia l'argentino, che con un preciso rasoterra infila Neuer. Cinque minuti dopo la Juve ha l'occasione per portarsi sul pareggio. Contropiede guidato da Mandzukic e assist per Cuadrado al limite dell'area: tiro a botta sicura e Neuer alza in angolo. Nell'azione successiva Pogba riceve palla al limite e con un tiro a giro sfiora la traversa. La Juve ci crede e propro quando Guardiola fa entrare Benatia al posto di Bernat, la Signora pareggia. Mandzukic pesca in area Morata, che di testa al volo rimette in area: spaccata del neo entrato Sturaro e palla che sbatte sulla traversa e si deposita in rete. La Juve cerca di amministrare il pari e il Bayern non prova a forzare piu' di tanto. Solo a tre minuti dalla fine Robben mette i brividi alla difesa con un tiro cross che oltrepassa tutta l'area e solo per poco Lewandowski non trova la deviazione vincente.

Crediti: ap, web